The Girl With The Cutter | Recensione mediometraggio

Dopo il debutto alla regia con Larva Mental (2020), il performer di body art estrema e artista spagnolo Mikel Balerdi si cimenta con The Girl With The Cutter, un nuovo, scottante, film estremo ispirato ad una storia vera.
Come in Larva Mental, anche in The Girl With The Cutter il dolore muove i fili del destino di chi, schiacciato dal lutto, non riesce ad affrontare la perdita di una persona cara.

L’attenzione si focalizza subito sul comportamento della protagonista (Cofi Valduvieux) che, annegata in uno stato di shock e di apatia, tenta la via del suicidio tramite intossicazione da farmaci ma la morte tarderà ad arrivare lasciando alla donna il tempo di tentare vie più atroci per porre fine alle sue sofferenze.
Da questo momento in poi, The Girl With The Cutter abbandona il background drammatico per sconfinare nel territorio del cinema estremo, luogo in cui prolifera un violento desiderio di morte anelando alla distruzione del corpo, quest’ultimo rappresentato quasi come l’inutile involucro di un’anima ormai morta.

Lo stato confusionale provocato dai farmaci alterna la perdita di coscienza a disturbi deliranti in cui prendono vita autolesionismo e diverse visioni di morte.
Tagli violenti su tutto il corpo (con l’uso di un taglierino), vomito rosso, teste decapitate e lamenti diventano così i sanguinosi tasselli dell’inferno vissuto da una moribonda o di un’aspirante suicida.

The Girl With The Cutter è un mediometraggio extreme indipendente di circa 50 minuti diviso in 5 capitoli, ognuno dei quali scandisce lo stato psicofisico della protagonista, concentrando le azioni autolesioniste negli ultimi due: lacerazioni su braccia e gambe, scorticamento, sgozzamento, taglio delle vene dei polsi.

Con The Girl With The Cutter, Mikel Balerdi riesce a trascinare lo spettatore nell’inferno personale di questa donna che, col passare delle ore, raggiunge la consapevolezza della propria morte ma non prima di essersi persa nei meandri del dolore psicofisico.
Un film destinato esclusivamente agli amanti del cinema estremo.

Nel cast Cofi Valduvieux, Alejandro Carpintero e, in un cameo, Mikel Balerdi.

Presentato da Domiziano Cristopharo (House of Flesh Mannequins), The Girl with the Cutter sarà distribuito prossimamente da TetroVideo in un’edizione double feature insieme a Golgota (regia di Mikel Balerdi).

leggi anche

Creepshow 2 | Recensione film

Tre episodi, sulla falsariga del più celebre Creepshow di...

Hell Fest: nuovi trailer per l’horror su Halloween

Segnaliamo l'uscita di un trailer old style e del...

Never Let Go: trailer e poster del nuovo horror di Alexandre Aja

Lionsgate ha diffuso online il poster e il trailer...

Mania: online le prime foto hot dell’horror erotico

Disponibili le prime immagini di Mania, il secondo film...

XXX Dark Web | Recensione film

A distanza di due anni da Deep Web XXX,...
Barbara Torretti
Barbara Torretti
Editor e moderatrice della community di DarkVeins. Appassionata di cinema horror, mi occupo anche di recensioni e di interviste attinenti il circuito cinematografico, musicale e artistico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here
Captcha verification failed!
CAPTCHA user score failed. Please contact us!

it_ITItaliano