Opera Mortem: inquietanti novità sul film satanico maledetto degli anni ’70

Opera Mortem (UK – 1973), il film satanico girato in Super 8mm e VHS da David Fleas negli anni ’70, torna a far parlare di sé. TetroVideo ha appena rilasciato un comunicato ufficiale attraverso il quale fa sapere che è recentemente scomparsa l’attrice Amber Toad e pertanto sono stati acquisiti i diritti pieni su 15 minuti di filmato precedentemente manipolati in fase di post produzione e che quindi saranno rivelati per la prima volta in versione originale.
Tra l’altro, è stato annunciato il completamento di una versione anaglifica 3D inedita, sviluppata secondo le volontà dell’artista pazzo scomparso.

Girato nell’arco di dieci anni dal folle pittore inglese David Fleas, Opera Mortem ha avuto una sola proiezione nel 1973 al Nottingham’s Odeon Film Theatre, evento durante il quale alcune persone hanno perso la vita tragicamente subito dopo la premiere.
Dopo quattro decenni di oblio, questo film estremo surrealista/dadaista/sperimentale è emerso alla luce nel 2015 grazie a un collezionista italiano.

Definito “una sorta di trasposizione metaforica di un rituale di magia nera” da un occultista, Opera Mortem è un concentrato di contenuti raccapriccianti, pornografia esplicita, gore, immagini crude e citazioni letterarie con riferimenti al suicidio in cui le visioni di morte di una ragazza suicida si fondono con quelle di un serial killer necrofilo.

 

leggi anche

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here
Captcha verification failed!
CAPTCHA user score failed. Please contact us!

it_ITItaliano