Life.Love.Regret. | Recensione cortometraggio

life.love.regretLife.Love.Regret. è un cortometraggio horror di appena 9 minuti scritto e diretto da Federico Scargiali, già autore di diversi videoclip e corti tra cui spicca il recente Through your lips, opera dai rimandi cronenberghiani inserita nell’horror collettivo 17 a mezzanotte.
La storia vede un’elegante e distinta donna raggiungere tutti coloro che la contattano per aiutarli a risolvere i loro problemi. Impeccabile nel suo mestiere, mette da parte i sentimenti al fine di agire con freddezza estrema per ottenere il miglior risultato. La richiesta di una persona inaspettata però riuscirà a metterla in crisi.

Life.Love.Regret. affascina già dalla prima inquadratura, merito sicuramente di una regia impeccabile e di una fotografia (Daniele Trani) che accentua i colori rendendoli quasi ossessivi. Notevole la scelta dell’attrice protagonista, interpretata da Eileen Daly, ex modella (Bizarre e The dark Side) e attrice inglese la cui filmografia abbraccia l’exploitation e anche film di Alex Chandon (Pervirella e Cradle of Fear), Andreas Schnaas e Timo Rose.
Life.Love.Regret. gode di una storia solida e molto particolare che abbraccia temi come la vita in bilico, il suicidio e la morte. Uno script originale reso ancor più malato da ottime scene splatter (una menzione allo sgozzamento e alla testa fatta esplodere con un colpo di pistola) che aumentano la crudezza delle azioni e in cui sono da ammirare gli effetti speciali davvero ben realizzati a cura di Mattia Vignotto, Maresca Gambino e Anna Shalaby.
Magnifica la donna misteriosa dai capelli color rame, dagli zigomi pronunciati e dagli occhi schiantati che raggiunge come un angelo oscuro i suoi clienti per dare loro il suo particolare aiuto.

Insieme al blu, il colore rosso del sangue è una costante del film. Questo ritorna ossessivamente in quasi tutte le sequenze, in modo martellante, fino alla scena finale della vasca da bagno, sita in una stanza purpurea in cui ci si perde.
Life.Love.Regret. non è solo una sfilata della morte ma mette in ballo anche il lato oscuro della vita, specialmente quello di chi non riesce a risollevarsi perché logorato dal dolore e annientato spiritualmente e fisicamente. In una breve sequenza viene affrontata anche una depravazione sessuale che ricorda Nekromantik di Buttgereit (il riferimento riguarda l’uomo in poltrona).
Indimenticabile la musica di Philip Zen che attribuisce a questo film un senso ancora più insolito e disturbante.

Nel cast, oltre a Eileen Daly ci sono anche Fulvio Falzarano, Francesco Roder, Desirè Vidon e Angelo Pellegrinon.

Life.Love.Regret. è stato presentato al SciencePlusFiction Festival (2013).

Finanziato tramite il crowdfunding, questo corto è stato prodotto da VISCERAVISIONS, casa di distribuzione cinematografica che ha all’attivo Scusa amore, Creature from the Back Lagoon e Through your Lips dello stesso Scargiali.

leggi anche

Creepshow 2 | Recensione film

Tre episodi, sulla falsariga del più celebre Creepshow di...

Hell Fest: nuovi trailer per l’horror su Halloween

Segnaliamo l'uscita di un trailer old style e del...

Mania: online le prime foto hot dell’horror erotico

Disponibili le prime immagini di Mania, il secondo film...

Never Let Go: trailer e poster del nuovo horror di Alexandre Aja

Lionsgate ha diffuso online il poster e il trailer...

XXX Dark Web | Recensione film

A distanza di due anni da Deep Web XXX,...
Barbara Torretti
Barbara Torretti
Editor e moderatrice della community di DarkVeins. Appassionata di cinema horror, mi occupo anche di recensioni e di interviste attinenti il circuito cinematografico, musicale e artistico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here
Captcha verification failed!
CAPTCHA user score failed. Please contact us!

it_ITItaliano