Uno psicopatico armato di arance in The Orange Man

DVD horror extreme TetroVideo

orange-manAperta la campagna di crowdfunding su Kickstarter per The Orange Man, il film slasher/commedia attualmente in pre-produzione scritto e diretto da Stephen Folker. Trattasi di un film delirante ma questa non è una novità per il regista che in passato si è occupato del corto The Mustache Movie in cui un uomo scopre che i suoi baffi hanno dei poteri magici.

Al momento Folker è anche impegnato nella post-produzione di Field Freak, altra commedia horror che non passerà di certo inosservata per il livello di demenzialità ma anche di originalità con cui il regista è solito condire i suoi lavori cinematografici.

Un titolo come The Orange Man tra i film horror non può che destare curiosità e, poiché si tratta di uno slasher, è facile intuire che il serial killer non utilizzi armi convenzionali bensì delle innocue arance per colpire e uccidere le proprie vittime. La curiosità nel vedere il trailer con un nuovo villain “fruttato” è tanta, nel frattempo diamo uno sguardo alla prima immagine online e anche alla trama: un gruppo di amici di mezza età vanno in campeggio ma proprio quando dovrebbero divertirsi e rilassarsi, vengono braccati da un maniaco armato di arance.

Nel cast, a parte la busta di arance: Ben Rollins (the “orange man”), Dave Juehring, Thomas Ely Sage, Glenn Harston, Jim Plovanich, Susan Wynne Lunning, Marv Blauvelt e Trena Penson.

Quest’opera fa venire alla mente il divertentissimo cortometraggio The Horribly Slow Murderer with the Extremely Inefficient Weapon (2008) di Richard Gale in cui l’assassino uccide la sua vittima con un’improbabile arma (un cucchiaino). Del film di Folker al momento si conosce solo una trama striminzita ma è probabile che si tratti di un titolo che promette divertimento e tanta demenzialità proprio come nella pellicola di Gale.

Check Also

DarkVeins Horror Fest 2023: i Vincitori

Pubblichiamo di seguito i vincitori della settima edizione del DarkVeins Horror Fest 2023, evento internazionale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »