Duyster

Duyster | Recensione film

DVD horror extreme TetroVideo

Diretto da Thomas Vanbrabant e Jordi Ostir, l’horror Duyster (2021) è stato presentato come il primo found footage belga e ricalca, omaggiandolo, The Blair Witch Project – Il mistero della strega di Blair.
Come il film del 1999, Duyster è diretto da una coppia di registi e vede protagonisti tre studenti che hanno deciso di realizzare un documentario scolastico, con cui fare luce su una misteriosa leggenda locale.
A tutto questo si aggiunge, già nel primo minuto, un’informazione inerente la scomparsa dei tre ragazzi e del ritrovamento di alcune pellicole e nastri audiovisivi da loro realizzati e precedenti la loro sparizione.

Oltre a essere un tributo a uno dei maggiori esponenti del filone found footage, Duyster si incanala in un percorso personale in cui emerge una solida, corposa sceneggiatura dove prendono vita la passione dello storico, sceneggiatore e regista Thomas Vanbrabant per le storie del passato, per le leggende e per i rituali antichi.

In Duyster infatti confluisce l’interessante fenomeno della caccia alle streghe e le conseguenti atroci torture inflitte alle donne accusate di stregoneria, fino alla citazione del Malleus Maleficarum.
Una dimensione triste e scottante, questa, che dà spessore all’ex boia, il personaggio di fantasia su cui i protagonisti hanno spostato l’attenzione e quindi anche maggiore coinvolgimento dello spettatore grazie anche ad un inaspettato e coinvolgente finale.

Duyster trascina il fenomeno della superstizione ai giorni nostri instillando un’affascinante aura di realismo alla soprannaturale storia vissuta dai protagonisti. Il film dei giovani Thomas Vanbrabant e Jordi Ostir è un buon esempio di found footage, poiché in grado di far percepire al pubblico una sensazione pungente della realtà.

Nel cast di Duyster sono presenti alcuni grandi nomi locali come quelli di Stefaan Degand e Sven De Ridder. A questi si sono aggiunti gli esordienti Maïmouna Badjie, Louise Bergez, Charles De Meester e Tristan Feyten.
Il pezzo “Deathsman” presente nei titoli di coda è a cura della band metal belga Your Highness.

Trama: gli studenti Nora, Bas e Milan stanno realizzando un documentario per la scuola su Johannes Duyster, il carnefice che nel 1600 aveva giustiziato cento streghe nella città di Anversa. Venuti a conoscenza di alcuni aspetti della sua vita oscura, i ragazzi si imbatteranno in strani incidenti.

Duyster è vincitore del Premio BEST HORROR FEATURE FILM al DarkVeins Horror Fest 2021.

Duyster
Score - 7

7

Duyster trascina il fenomeno della superstizione ai giorni nostri instillando un'affascinante aura di realismo alla soprannaturale storia vissuta dai protagonisti. Il film dei giovani Thomas Vanbrabant e Jordi Ostir è un buon esempio di found footage, poiché in grado di far percepire al pubblico una sensazione pungente della realtà.

User Rating: 4.56 ( 1 votes)

Check Also

Golgota | Recensione mediometraggio

Oltre a The Girl with the Cutter, quest’anno il performer di body art estrema e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »