Anton Yelchin: muore il protagonista di “Burying the Ex” e “Green Room”

Anton Yelchin: muore il protagonista di “Burying the Ex” e “Green Room”

DVD horror extreme TetroVideo

anton-yelchin-green-room

Anton Yelchin in Green Room

L’attore di origine russa Anton Yelchin è stato ritrovato esanime ieri, 19 giugno, nei pressi della sua villa a San Fernando Valley, dove è morto incastrato tra la sua automobile e la cassetta della posta in muratura. Al momento del ritrovamento, l’auto era in folle e il motore, acceso.

Nato a Leningrado, Anton Yelchin è stato poi naturalizzato statunitense. I suoi genitori sono arrivati negli Stati Uniti come rigufiati nel 1989, l’anno in cui nacque Anton.

Anton Yelchin ha iniziato con il cinema all’età di 9 anni. Prolifico fin dai suoi debutti, ha partecipato in tantissime opere cinematografiche e televisive. Lascia in eredità diversi titoli in post-produzione.

Lo ricordiamo, in particolare, per i suoi ruoli da protagonista nei recenti film di genere horror o affini:

In Fright Night – Il vampiro della porta accanto (2011) di Craig Gillespie interpreta Charley Brewster;
– Nel vampire movie Solo gli amanti sopravvivono (2013) di Jim Jarmusch è Ian;
– Ne Il luogo delle ombre (2013) di Stephen Sommers è Odd Thomas;
– Nel 2014 è l’impacciato protagonista Max in Burying the Ex (2014) di Joe Dante.
– Nel violento Green Room del 2015 (non ancora distribuito in Italia) di Jeremy Saulnier interpreta Pat.

Google Translate »