Venerdì 13 | Recensione film

Venerdì 13 | Recensione film

DVD horror extreme TetroVideo

venerdì-13-locandinaAnno 1958, campeggio di Crystal Lake. Un bambino di nome Jason Vorhees muore per la disattenzione dei bagnini, intenti a pomiciare in un capanno. Il campeggio rimane chiuso per molti anni fino a che un gruppo di ragazzi decide di riaprirlo. Ma qualcuno dà il via ad una serie di efferati omicidi…

Venerdì 13 (1980) è la prima pellicola di una lunghissima serie e senz’altro la migliore, classico da guardare soprattutto per gli amanti degli slasher-movies. Non brilla di originalità ma ha una buona serie di omicidi e qualche discreta scena splatter, curata dal mago degli effetti speciali Tom Savini; il tutto è condito dal colpo di scena finale, piuttosto inatteso. La regia è di Sean Cunningham.
La colonna sonora scandisce bene il ritmo del film.
Ovvia domanda finale: chi è l’assassino?

Recensione di mestreandrea

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Google Translate »