Yeti | Recensione film

Yeti | Recensione film

DVD horror extreme TetroVideo

yetiIn seguito ad un incidente aereo sull’Himalaya, i sopravvissuti di una squadra di football universitaria cercano in tutti i modi di mettersi in contatto con le autorità locali per essere salvati.
Due rangers partiranno alla volta del ghiacciaio dove si è schiantato l’aereo ma nel frattempo, i superstiti, scopriranno che tra le nevi si aggirano due feroci Yeti vogliosi di far capire loro che non dovranno guardarsi solo dal pericolo di congelamento…

Paul Ziller dirige questo film TV uscito per il canale americano Sci-fi (un canale con programmazione interamente incentrata su mistero, paranormale ed orrore) con un cast nel quale spicca (e ciò fa capire la fama degli altri attori) l’italo-canadese Carly Pope (già protagonista di serie televisive di scarso successo come Popular).
Yeti è il classico survival horror, nel quale i protagonisti sono in perenne fuga dal “mostro cattivo” di turno, in questo caso, un candido (per il colore delle pellicce) ed aggressivo duo di Yeti.
Poco, troppo poco per rendere questo film una pietra miliare del genere (forse è più azzeccato dire pietra tombale), colpa, soprattutto (oltre che delle idee vuote e per nulla innovative), di errori francamente troppo evidenti per non essere notati (su tutti, la scena di una valanga che altri non è che una “vera” valanga “presa in prestito” da un filmato della CNN).
Il film mostra qualcosa di buono soprattutto per la presenza di qualche scena splatter, ma è poco, troppo poco per salvare la pellicola.
Evitabile, il genere offre decisamente di meglio, ma se volete farvi del male, non avete che da guardare (per credere).

Recensione di La Creatura

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Google Translate »