Lovecraft | Recensione fumetto

Lovecraft | Recensione fumetto

DVD horror extreme TetroVideo

LovecraftTipo: volume unico
Autore: Hans Rodionoff, Keith Giffen
Disegnatore: Enrique Breccia
Casa Editrice: Magic Press
Formato: brossurato
Prezzo: 11,50 Euro

Il piccolo Howard Phillips Lovecraft nasce sotto una cattiva stella: il padre in manicomio, la madre altrettanto folle che lo veste da bambina, il nonno che gli riempie la testa di mostri e leggende. Crescendo come un recluso HPL cerca vie di fuga attraverso la sua fantasia che però sembra produrre solo incubi e visioni claustrofobiche di orrore interdimensionale. Riuscirà la bella e vitale Sonia Greene a liberarlo di fantasmi della sua mente che sembrano ormai più concreti della stessa realtà?

Hans Rodionoff aggiorna la figura del Solitario di Providence con un coraggioso e geniale gioco d’equilibrio fra biografia e finzione, mischiando i fatti reali (sui quali appare ferratissimo) con i mostruosi parti letterari di una delle figure più importanti della letteratura fantastica di tutti i tempi. Il risultato è un volume prezioso sia per chi non conosce i miti di Cthulhu sia per l’esperto, una vicenda capace di stupire a ogni pagina per la ricchezza delle invenzioni sia a livello di sceneggiatura (indispensabile l’apporto di Keith Giffen nel filtrare e adattare certe idee dell’autore) sia a livello di disegni. Enrique Breccia non ci è mai sembrato così talentuoso nella sua pur lunga carriera e riempie ogni tavola di fantasmagoriche creazioni alternando pagine dal tratto fitto e più controllato (che coincidono con i capitoli più biografici e vicini alla “realtà”) con momenti nei quali la linea cessa la sua funzione di segno di confine e libera sulla carta un’orgia di colori e forme che riescono a rappresentare mirabilmente le aliene creature tipiche dell’universo lovecraftiano. Siamo dalle parti di John Carpenter (che infatti scrive l’introduzione) e de Il Seme della Follia e ben presto il lettore si troverà così (piacevolmente) spaesato da non saper distinguere il dato reale da quello immaginario: il segreto è abbandonarsi al flusso narrativo senza analizzare ogni parola in cerca di un dato erroneo o privo di logica, ne risulterà un’esperienza assai vicina a un viaggio lisergico, insieme straniante e perturbante.

Un plauso alla Magic Press per la sua politica editoriale che continua imperterrita da anni a offrirci alcuni fra i volumi più importanti nella storia del fumetto recente.

Recensione a cura di Elvezio Sciallis

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Google Translate »