La notte più lunga del mondo: in prevendita il libro di Samuele Zàccaro

La notte più lunga del mondo: in prevendita il libro di Samuele Zàccaro

DVD horror extreme TetroVideo

dollLa notte più lunga del mondo – Evil Dolls Movies di Samuele Zàccaro è un libro sulle bambole del cinema horror dedicato agli appassionati e non del genere. La prima parte del testo è un preambolo sulle bambole, feticci e manichini; la seconda parte è un dizionario che elenca i film sulle bambole; nella parte conclusiva invece si dà spazio anche agli spaventapasseri nel cinema. I film raccolti sono circa 250 per un totale di 360 pagine.

Se l’immaginario collettivo ha sempre riposto nei feticci dell’infanzia la quintessenza della tenerezza e dell’innocenza, assurte col senno di poi ad icona delle gioie dell’inconsapevolezza, l’arte (specialmente quella cinematografica) invece ha defraudato tali emblemi della loro aura magica per relegarli in una dimensione estranea e quindi spaventosa, dove gli stessi primitivi valori di tali oggetti diventano un pericolo soprattutto per il mondo degli adulti.
Così, La notte più lunga del mondo ci riporta alla mente gli adorati fantocci della nostra giovinezza, per poi rivelarci la loro natura deviata, ovvero la nostra, poiché essi sono specolo della brutalità dell’essere umano e della coscienza che egli ha della morte.

Con questo libro pertanto, Samuele Zàccaro si propone non soltanto di saziare la fame di cultura dei più affezionati patiti del genere horror, ma di deliziare quanti, amando questo filone, non hanno definitivamente tagliato il cordone ombelicale con la spensieratezza giovanile e con il mondo onirico ad essa legata.
La notte più lunga del mondo si inserisce in una tumultuosa corrente letteraria che, almeno nel nostro Paese, negli ultimi anni sta dedicando sempre maggiore attenzione alla cinematografia di genere, lambendone rive però mai fino ad oggi toccate, ovvero quelle di un filone (dolls-movie) poco approfondito ma anche troppo abusato che ha visto proprio nelle sue serie più famose, la causa della relegazione a stato di cinema horror di seconda fascia e dell’infarcimento con contaminazioni lontane dai cliché del genere.

Questo testo rappresenta quindi non soltanto una fonte inesauribile di informazioni difficilmente reperibili ma anche lo stendardo del continuo rinnovamento del nostro cinema preferito, almeno per quanto riguarda questo sottogenere.
Da menzionare, non ultima per importanza, la gravosa responsabilità di cui, indirettamente, questo volume si fa carico, ovvero quella di vedere la luce in un periodo foriero di novità per il cinema horror italiano. Zàccaro infatti cita poco più di una decina di pellicole italiane, tre delle quali però sono state realizzate negli ultimi quattro anni.

Si parla infatti di Connections, costituito dagli episodi “Hobo” e “Kokeshi” rispettivamente diretti da Daniele Misischia e Paolo Del Fiol. Il film di quest’ultimo infatti porta il nome della tipica bambolina giapponese (kokeshi) che nel film di Del Fiol perde il suo significato positivo per trasformarsi in qualcosa di nefasto e maledetto.
Rientra anche Doll Syndrome di Domiziano Cristopharo anche se qui si ha a che fare con una sex doll che però diventa l’incarnazione della depravazione del protagonista, l’oggetto di un piacere sessuale che sconfina in una malsana follia.
Sebbene non sia un film horror l’autore del libro ha citato anche Krokodyle di Stefano Bessoni, in cui il protagonista instaura un rapporto molto particolare con i propri giocattoli.

Un testo da consultare ripetutamente per chiudere gli spigoli insondati della propria cultura cinematografica horror ma anche un valido punto di partenza per lo studio di questo sottogenere.

La notte più lunga del mondo è attualmente in prevendita al convenientissimo prezzo di 18 euro fino al 10 giugno, data d’uscita che vedrà la distribuzione tramite librerie, siti internet e mail order. Dal 10 giugno il prezzo sarà di 24,90 euro.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Google Translate »