Ossessione | Recensione cortometraggio

Ossessione | Recensione cortometraggio

DVD horror extreme TetroVideo

ossessioneOssessione è il secondo cortometraggio di genere scritto e diretto da Annalisa Iavarone (Invito a cena) e prodotto da Giuseppe Iavarone e Ilaria Minesi. A differenza del primo film diretto dalla Iavarone e che tratta l’antropofagia, in Ossessione viene affrontato una delle parafilie più macabre ovvero la la necrofilia, un tema scabroso e allo stesso tempo affascinante, sicuramente difficile da trattare.

Protagonista della storia è Simone (Simone Bisanzio), un ragazzo infatuato di Angela. Il giovane è talmente ossessionato da lei che arriva a seguirla a sua insaputa. Per poter fare la sua conoscenza Simone organizza una festa in maschera nella propria abitazione.

Annalisa Iavarone conferma di avere buone idee e lo dimostra con questo interessante cortometraggio sulla necrofilia. Passando oltre la visibile pochezza dei mezzi, ciò che colpisce è la storia che, oltre al tema particolare, presenta alcuni elementi che la rendono interessante. La festa con gli ospiti mascherati, la calda stanza accogliente di Simone, il trucco da calavera associato all’essere necrofilo, l’approccio con la ragazza che lo ossessiona e il suo comportamento dopo essere stato rifiutato, sono elementi ben incastrati fra loro e che fungono da giusto supporto ad una storia malsana. Una nota positiva anche per la musica che cala l’intero film in un’atmosfera decadente.

ossessione (1)La non brillante prova recitativa del cast però compromette l’esito finale del film. L’assenza di dialoghi dovrebbe esser compensata da attori perfettamente calati nella parte e capaci di trasmettere con un solo sguardo l’anima del loro personaggio. In Ossessione l’attrice inscena una morte poco credibile mentre il protagonista non sembra essere in grado di interpretare un personaggio disturbato. Di conseguenza le sue azioni non trasmettono quell’opprimente senso di disgusto e di ribrezzo che solitamente i film a tema necrofilo fanno provare allo spettatore.

L’inserimento di alcune scene macabre avrebbe sicuramente arricchito l’aspetto nefasto della storia la quale viene invece trattata con estrema delicatezza. Un budget più sostanzioso o, in alternativa una sceneggiatura più dettagliata e una migliore prova recitativa, avrebbero sicuramente giovato a Ossessione tanto da renderlo un potenziale buon film sulla necrofilia.

Il cast di Ossessione è composto da Simone Bisanzio (Invito a cena), Sofia Maffeis, Raffaello Colombi, Gianluca Agazzi, Aurora Iavarone, Lucrezia Bonfanti, Annalisa Iavarone, Oscar Monteleone…

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Google Translate »