I ragazzi del massacro | Recensione film

I ragazzi del massacro | Recensione film

DVD horror extreme TetroVideo

Due anni prima del cult movie La bestia uccide a sangue freddo (1971), il regista pugliese Fernando Di Leo, oggi definito un maestro del cinema noir, scrive e dirige I ragazzi del massacro, film di genere poliziesco-thriller tratto dalle opere dello scrittore Giorgio Scerbanenco. Considerato uno dei migliori noir italiani, I ragazzi del massacro è un film sul disagio giovanile (tema affrontato anche nel drammatico- erotico Amarsi male), sull’uso di alcol e sulla violenza. Argomenti, questi, che mascherano un profondo disagio esistenziale.

Con I ragazzi del massacro Fernando Di Leo fa luce proprio su quest’ultimo punto ovvero il mal di vivere, un disagio che alimenta pensieri pessimistici e istinti violenti, questi ultimi dipinti con estrema crudezza nell’interminabile violenza che si compie a scuola, all’interno di una classe, dove un’insegnante viene assalita dai suoi allievi sotto effetto dell'”anice lattescente” (un superalcolico).
Girata con originalità (con frenetici movimenti di macchina) e senza mai cadere nell’esplicito e nella volgarità, questa sequenza dello stupro collettivo simboleggia il degrado della società in cui ragazzi di famiglie disagiate diventano burattini nelle mani di chi esercita su di loro il controllo. Da quel momento infatti la storia lascia spazio ad una sfilza di interrogatori tenuti dal commissario Duca Lamberti (interpretato da un grande Pier Paolo Capponi), il quale metterà sotto torchio i responsabili, qui tramutati nei soggetti di una vera e propria indagine psicosociale.

Abile nel portare in scena i soprusi con spietatezza, con I ragazzi del massacro Fernando Di Leo mostra il lato marcio di una gioventù senza futuro. Trattasi di un film crudo, in anticipo sui tempi, che colpisce per la durezza delle tematiche affrontate.
I ragazzi del massacro inoltre rimane impresso anche grazie al buon ritmo e ad una azzeccata scelta del cast giovanile molto credibile (si dice che i ragazzi fossero dei veri disagiati) di cui il regista incornicia spesso i volti con frequenti e curatissimi primi piani tipici dello spaghetti western.

i-ragazzi-del-massacro-1
Trama: a Milano, una giovane insegnante di una scuola serale viene brutalizzata e uccisa dai suoi allievi durante una lezione. Del caso si occupa il commissario Duca Lamberti (Pier Paolo Capponi) il quale mette sotto torchio i ragazzi con serratissimi interrogatori. Durante le indagini l’uomo scoprirà che ciascuno di loro ha problemi di disadattamento e conduce una vita ai limiti della legalità. Guadagnatosi la fiducia di uno dei ragazzi, Lamberti approfondirà le ricerche, convinto che il delitto nasconda un’altra verità.

Nel cast: Pier Paolo Capponi, Nieves Navarro, Marzio Margine, Renato Lupi, Vincenzo Liberti, Danika La Loggia, Jean Rougeul, Danika La Loggia e Anna Maria La Rovere.

Distribuito da CG Entertainment, I ragazzi del massacro è disponibile in DVD (targato RaroVideo/CG) dall’11 luglio 2019. L’edizione proposta contiene una ricca sezione dedicata ai contenuti speciali: Commento audio di Pier Paolo Capponi, Manlio Gomarasca; “Quei bravi ragazzi”, documentario; Trailer originale; Galleria fotografica; Sceneggiatura originale; Filmografie.

EDIZIONE DVD:
VIDEO: 16/9
DURATA: 90′
AUDIO: Italiano Dolby Digital 2.0, Inglese Dolby Digital 2.0
N. DISCHI: 1
SOTTOTITOLI: Inglese

i-ragazzi-del-massacro-DVD

Due anni prima del cult movie La bestia uccide a sangue freddo (1971), il regista pugliese Fernando Di Leo, oggi definito un maestro del cinema noir, scrive e dirige I ragazzi del massacro, film di genere poliziesco-thriller tratto dalle opere dello scrittore Giorgio Scerbanenco. Considerato uno dei migliori noir italiani, I ragazzi del massacro è un film sul disagio giovanile (tema affrontato anche nel drammatico- erotico Amarsi male), sull’uso di alcol e sulla violenza. Argomenti, questi, che mascherano un profondo disagio esistenziale. Con I ragazzi del massacro Fernando Di Leo fa luce proprio su quest'ultimo punto ovvero il mal di…

Considerazioni finali

Score - 74%

74%

Score

Sommario: Abile nel portare in scena i soprusi con spietatezza, con "I ragazzi del massacro" Fernando Di Leo mostra il lato marcio di una società in declino. Trattasi di un film crudo, in anticipo sui tempi, che colpisce per la spietatezza delle tematiche affrontate.

User Rating: Vota per primo!
74

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Google Translate »