The Defiler | Recensione cortometraggio

The Defiler | Recensione cortometraggio


Nel 2016 l’attore, effettista e regista finlandese Artturi Olavi Rostén firma la regia di The Defiler (Finlandia – 2016), un cortometraggio horror che mette in risalto oscenità, violenza, morte ma anche tanto splatter e gore. Pensato per far rivivere in 24 minuti gli anni ’80, questo incredibile corto finlandese non è soltanto un manifesto della cinematografia e della musica ottantiana ma è anche uno spettacolo sulla depravazione e sul degrado.

Il film si avvale della presenza dominante di una spettacolare eroina, Greta (Diana Ball), che per amore e per vendetta si trasformerà in un’impressionante macchina da guerra. Fuggita di prigione e guidata da un sentimento puro, la vendicativa e fortissima evasa attraverserà una squallida città addentrandosi nei bassifondi più degradanti del posto. Alle sue spalle solo una scia di sangue e di corpi dilaniati.

the-defiler-1
La storia di The Defiler affronta temi quali prostituzione, droga e immoralità. Il tutto incanalato in un contesto popolato da personaggi che simboleggiano disagio e decadimento psico-fisico. Greta irrompe in questo sudiciume umano agendo con freddezza e determinazione fino a trasformarsi in un incredibile villain protagonista delle scene più cruente e cruciali del film.
In The Defiler i practical effects fioccano copiosi per adornare gli omicidi più inumani (teste spappolate o tagliate in due, sgozzamenti, evirazioni). Ne consegue una soddisfacente mattanza condita da vari fluidi corporei che impreziosiscono i momenti più rivoltanti. Il modus operandi dell’energica protagonista, accompagnato dall’irrompente e straordinaria colonna sonora (completamente ancorata al film), non fa altro che elevare il tasso di adrenalina nello spettatore per un risultato eccezionale.

Folle e sanguinario, The Defiler è un entusiasmante trip uditivo e visivo che, oltre a riflettere l’amore per il passato, si fregia di una storia innovativa.

the-defiler-8
Nel cast di The Defiler, oltre a Diana Ball, anche Sara Koiranen, Markus Harjula, Daniil Kozlov, Tito Tuononen, Sini Sandman, Tomi Tuominen, Junani Pennala, Toni Kandelin, Pyry Sopenlehto, Joonatan Järvinen, Kristian Aho e Petri Aulin.
Gli effetti speciali sono a cura di Ari Savonen, Minja Tuomisalo e Johanna Tuominen mentre la colonna sonora è stata realizzata da Tatu Aittamaa, Teemu Kilkki, Anton Froloff, Asko Lintunen, Kalle Rantakallio, Juuso Peltola e Karo von Rutenhjelm.
La sceneggiatura è a firma di Aku Salminen.

The Defiler rientra nelle Selezioni Ufficiali dell’Optical Theatre Film Festival 2016 per le categorie “Best Trash Short Film“, “Best Director“, “Best Screenplay“, “Best Cinematography”, “Best Supporting Actor“, “Best Music“ e “Best Special Effects“. Diana Ball è stata premiata con l’award “Best Villain”.

the-defiler-5

TheDefiler_poster

Nel 2016 l'attore, effettista e regista finlandese Artturi Olavi Rostén firma la regia di The Defiler (Finlandia – 2016), un cortometraggio horror che mette in risalto oscenità, violenza, morte ma anche tanto splatter e gore. Pensato per far rivivere in 24 minuti gli anni '80, questo incredibile corto finlandese non è soltanto un manifesto della cinematografia e della musica ottantiana ma è anche uno spettacolo sulla depravazione e sul degrado. Il film si avvale della presenza dominante di una spettacolare eroina, Greta (Diana Ball), che per amore e per vendetta si trasformerà in un'impressionante macchina da guerra. Fuggita di prigione…

Considerazioni finali

Score - 82%

82%

Score

Sommario: The Defiler è un cortometraggio eccezionale, un entusiasmante trip uditivo e visivo con un alto tasso di adrenalina.

User Rating: Vota per primo!
82

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Google Translate »