Xpiation | Recensione film

Xpiation | Recensione film


Con Xpiation (Italia – 2018) si conclude in modo imponente la “Trilogia della Morte”, la brutale saga estrema italiana prodotta da Domiziano Cristopharo (House of Flesh Mannequins, Doll Syndrome, Red Krokodil). Come i precedenti capitoli ovvero American Guinea Pig: Sacrifice di Poison Rouge e Torment di Adam Ford, anche Xpiation è la rappresentazione della sofferenza e del dolore e offre una sfilza di martìri eseguiti con variopinta originalità.

Diretto dal regista italiano Domiziano Cristopharo, questo capitolo conclusivo si avvale di una fotografia raffinata ma anche di una sceneggiatura intensa che fa da prezioso background al personaggio femminile protagonista (una straordinaria Chiara Pavoni), iconica creatura che incarna, insieme, sofferenza e piacere ma anche distruzione.
Dai dialoghi risicati, Xpiation dà spazio ad azioni efferate diventando una spirale di tormento e di lamenti, un’escalation di dolore in cui le parole sono superflue.

xpiation4

Condito da brutalità varie, Xpiation sorprende anche per alcune straordinarie inquadrature (a prova di una regia esperta) che mettono in evidenza una brillante ricercatezza delle immagini in cui a far da padrona è l’elegante protagonista. Tutto questo si contrappone alla violenza e al gore più estremo (in cui si apprezzano i practical effects di Athanasius Pernath) con ripetuti schiaffi e pugni in faccia seguiti da colpi e bruciature con ferro da stiro, raschiamento con spugna abrasiva in acciaio, acido, uso del martello sulle parti intime e tanto altro.
Nel tetro scenario avvolto e attraversato dalle atmosfere di una penetrante e cupa musica, la mandante dell’esecuzione è una donna oscurata dal proprio passato ma che, nonostante questo, brilla di elegante sensualità. Mossa da un unico obiettivo, costei abbina perfettamente classe a forme estreme di sadismo e masochismo diventando un villain perfetto, affascinante e indimenticabile.

In questo film in cui il corpo e l’anima vengono lacerati senza pietà, l’agognata morte elogiata nella sorprendente trilogia iniziata con Sacrifice diviene l’unico mezzo per espiare tutti i peccati ma solo dopo un pesante percorso fitto di supplizi. I tre capitoli “Sacrificio”, “Tormento” ed “Espiazione” tracciano il crudele percorso che sta alla base di questa straordinaria saga estrema e che culmina con una sorta di purificazione malata.

xpiation5
Trama di Xpiation: all’interno di un fabbricato abbandonato, una misteriosa donna (Chiara Pavoni) è in compagnia di un tossicodipendente (Simone Tolu) e di un ispanico (Emanuele d’Elia) legato e imbavagliato. Qui, una telecamera cattura costantemente il dolore che la donna fa infliggere allo straniero in un gioco di perversioni che prevede sofferenza e morte.

La sceneggiatura di Xpiation è di Andrea Cavaletto (Hidden in the Woods, Hyde’s Secret Nightmare) mentre la colonna sonora è di Antony Coia (Scarecrowd, Virus: Extreme Contamination).
Nel cast figurano Chiara Pavoni (Demonium, Hyde’s Secret Nightmare, P.O.E. 4 – The Black Cat, Jack the St. Ripper), Simone Tolu, Emanuele d’Elia, Vincenzo Zaccardi, Simone Avincola e Giorgio Agri.
Xpiation è prodotto da Stefano Bastiani e Domiziano Cristopharo. Quest’ultimo si è occupato anche della fotografia.

xpiation2

xpiation-poster

Con Xpiation (Italia - 2018) si conclude in modo imponente la “Trilogia della Morte”, la brutale saga estrema italiana prodotta da Domiziano Cristopharo (House of Flesh Mannequins, Doll Syndrome, Red Krokodil). Come i precedenti capitoli ovvero American Guinea Pig: Sacrifice di Poison Rouge e Torment di Adam Ford, anche Xpiation è la rappresentazione della sofferenza e del dolore e offre una sfilza di martìri eseguiti con variopinta originalità. Diretto dal regista italiano Domiziano Cristopharo, questo capitolo conclusivo si avvale di una fotografia raffinata ma anche di una sceneggiatura intensa che fa da prezioso background al personaggio femminile protagonista (una straordinaria…

Considerazioni finali

Score (Extreme) - 80%

80%

Score (Extreme)

Sommario: Spirale di tormento e di lamenti per un'escalation di dolore, Xpiation sorprende per alcune straordinarie inquadrature che mettono in evidenza una brillante ricercatezza delle immagini in cui a far da padrona è l'elegante protagonista. Tutto questo si contrappone alla violenza e al gore più estremo.

User Rating: 4.42 ( 3 voti)
80

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Google Translate »