Nude per l’assassino | Recensione film

Nude per l’assassino | Recensione film


Andrea Bianchi, il regista di Malabimba e Le notti del terrore (Zombi Horror), firma nel 1975 la regia di Nude per l’assassino, un film che fonde il thriller anni ’70 al cinema erotico dello stesso periodo con sfumature dal genere giallo.
Del film colpisce il modus operandi (in stile argentiano) dell’assassino, il cui outfit (casco e tuta da motociclista) verrà ripreso anche per il villain di Nightmare Beach – La spiaggia del terrore.

Nude per l’assassino (Italia – 1975) punta proprio sui delitti (realizzati discretamente) e anche sull’erotismo (in cui non mancano rapporti lesbo e perversioni) per offuscare una storia priva di suspense e quindi facilmente incline a sfociare nella monotonia.
Omicidi e copiosi nudi integrali gratuiti (accompagnati da altrettante scene di amplessi) sono dunque gli elementi base su cui il film si regge. La serie di omicidi circoscritti allo stesso ambiente (spunti narrativi e ambientazione saranno poi ripresi in Sotto il vestito niente) oppure l’esagerata presenza di corpi femminili però potrebbero, alla lunga, stancare. A questi si aggiungono alcuni momenti trash riscontrabili in alcuni dialoghi grotteschi ma anche in alcune sequenze come quella in cui Franco Diogene (che interpreta un uomo impotente) è in compagnia di una bambola gonfiabile. Momento trash tuttavia molto simpatico e che, nel bene e nel male, rimane impresso.

nude2
Nude per l’assassino
si risolleva solo nelle scene in cui entra in azione lo psicopatico e trova motivo d’interesse grazie ai nomi delle attrici (Edwige Fenech, Femi Benussi, Erna Schurer, Solvi Stubing) ma anche per la buona fotografia (Franco Delli Colli).
Sicuramente da vedere per riassaporare un esempio di cinema del passato. Solo per appassionati.

Una modella milanese muore di arresto cardiaco durante un aborto indotto. La sua morte scatenerà l’ira di uno psicopatico che, vestito da motociclista, inizierà ad uccidere i colleghi dell’agenzia in cui la ragazza lavorava. Il fotografo Carlo (Nino Castelnuevo) e la modella Magda (Edwige Fenech) iniziano ad avere dei sospetti ma passerà del tempo prima che il responsabile della carneficina venga identificato e catturato.

Nel cast: Nino Castelnuovo, Edwige Fenech (5 bambole per la luna d’agosto, Lo strano vizio della signora Wardh, Tutti i colori del buio), Femi Benussi (Il rosso segno della follia, L’assassino è costretto ad uccidere ancora), Erna Schurer (La bambola di Satana, Le deportate della sezione speciale SS), Solvi Stubing, Franco Diogene (La dolce casa degli orrori), Amanda, Silvana Depreto, Lucio Como, Achille Grioni, Giuseppa Meschella, Filippo La Neve e Claudio Pellegrini.

nude

Distribuito da CG Entertainment, Nude per l’assassino è disponibile in DVD nella collana Surf Film.
L’amaray, con artwork interno, custodisce al suo interno un disco in cui sono assenti i contenuti speciali.
Comparto audio/video accettabili.

EDIZIONE DVD:
VIDEO: 16/9
DURATA: 93′
AUDIO: Italiano Dolby Digital 1.0
N. DISCHI: 1

nude-per-l-assassino-CG

Andrea Bianchi, il regista di Malabimba e Le notti del terrore (Zombi Horror), firma nel 1975 la regia di Nude per l'assassino, un film che fonde il thriller anni '70 al cinema erotico dello stesso periodo con sfumature dal genere giallo. Del film colpisce il modus operandi (in stile argentiano) dell'assassino, il cui outfit (casco e tuta da motociclista) verrà ripreso anche per il villain di Nightmare Beach - La spiaggia del terrore. Nude per l'assassino (Italia - 1975) punta proprio sui delitti (realizzati discretamente) e anche sull'erotismo (in cui non mancano rapporti lesbo e perversioni) per offuscare una storia…

Considerazioni finali

Score - 58%

58%

Score

Sommario: Nude per l'assassino si risolleva nelle scene in cui entra in azione lo psicopatico e trova motivo d'interesse grazie ai nomi delle attrici ma anche per la buona fotografia.

User Rating: Vota per primo!
58

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Google Translate »