Revisiting Melancholie der Engel | Recensione film

Revisiting Melancholie der Engel | Recensione film


Diretto da Magnus Blomdahl, Revisiting Melancholie der Engel (Svezia – 2017) è un film documentario di 60 minuti che approfondisce il brutale e agghiacciante Melacholie der Engel (Germania – 2009) di Marian Dora (Cannibal). Nel film è coinvolto in prima persona anche Marian Dora, un regista che usa diversi pseudonimi e che non ama mostrarsi in pubblico (durante l’intervista il suo viso è costantemente oscurato da pixel).

Revisiting Melancholie der Engel
è principalmente dedicato ad una porzione di nicchia del pubblico horrorofilo, agli appassionati del cinema underground tedesco, in particolare, al titolo estremo dell’anonimo filmmaker verso cui Magnus Blomdahl sembra avere una vera e propria adorazione.
Questo documentario infatti contiene le scene tagliate, tutte le location (è lo stesso Marian Dora a mostrarle a Magnus Blomdahl per Revisiting Melancholie der Engel) e un approfondimento generale su Melancholie der Engel, film horror estremo fitto di atrocità, perversioni, depravazioni e privo di moralità.

I sessanta minuti di Revisiting Melancholie der Engel alternano parti dell’intervista a sopralluoghi e a scene tratte dal film del 2009.

Revisiting-Melancholie4

Marian Dora in “Revisiting Melancholie der Engel”

Revisiting Melancholie der Engel è disponibile nello shop online di BlackLava Entertainment che lo propone al pubblico in DVD. L’edizione con slipcase e booklet (in lingua inglese) inoltre contiene le scene tagliate di Melancholie der Engel e anche un omaggio a Peter Martell (1938 – 2010), attore italiano apparso in diversi spaghetti western e che nel film di Marian Dora ha interpretato l’artista Heinrich.
Sul sito della label austriaca è oltretutto possibile acquistare anche il combo pack (slipcase limited edition + T-Shirt).

Dati tecnici DVD:
Durata: 60 min
Audio: inglese
Sottotitoli: tedesco, inglese
Extra: scene tagliate, omaggio a Peter Martell

revisiting-melancholie

Diretto da Magnus Blomdahl, Revisiting Melancholie der Engel (Svezia – 2017) è un film documentario di 60 minuti che approfondisce il brutale e agghiacciante Melacholie der Engel (Germania – 2009) di Marian Dora (Cannibal). Nel film è coinvolto in prima persona anche Marian Dora, un regista che usa diversi pseudonimi e che non ama mostrarsi in pubblico (durante l'intervista il suo viso è costantemente oscurato da pixel). Revisiting Melancholie der Engel è principalmente dedicato ad una porzione di nicchia del pubblico horrorofilo, agli appassionati del cinema underground tedesco, in particolare, al titolo estremo dell'anonimo filmmaker verso cui Magnus Blomdahl sembra avere…

Considerazioni finali

Score (Extreme) - 45%

45%

Score (Extreme)

Sommario: Revisiting Melancholie der Engel è un documentario principalmente dedicato agli appassionati del cinema underground tedesco, in particolare, al film estremo di Marian Dora.

User Rating: Vota per primo!
45

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Google Translate »