Antithese | Recensione cortometraggio

Antithese | Recensione cortometraggio


Prodotto da Black Lava Entertainment e da Scared to Death, Antithese (Austria, Germania – 2017) è un cortometraggio horror scritto e diretto dal duo composto da Jonas Sommer e Thomas Binder, quest’ultimo regista, produttore nonché fondatore della label extreme austriaca Black Lava Entertainment.
Della durata di circa trenta minuti, Antithese è un prodotto facilmente dimenticabile vista la povertà di mezzi ma soprattutto di idee con cui è stato girato. Il trailer e le still che circolavano in rete più di un anno fa lasciavano ben sperare in un valido e blasfemo prodotto sull’occultismo. Aspettative, queste, terribilmente distrutte dalla realtà dei fatti.

Antithese-screenshot
Con Antithese ci troviamo di fronte ad un debole omaggio a La Casa di Sam Raimi. Un tributo pessimo sotto quasi tutti i punti di vista, anche da quello recitativo. Il film però presenta, nel finale, discreti effetti speciali (a cura di Jonas Sommer) e una brevissima sequenza d’impatto (relativa al sogno/allucinazione della protagonista). Trattasi di una sorta di rituale (tra l’altro già immortalato nell’invitante e fuorviante trailer) in cui una donna nuda viene completamente inondata dal sangue.
Alla regia infatti c’è un altro filmmaker ovvero Martin Faltermeier. La visione sanguinaria che quest’ultimo regala allo spettatore è di una bellezza inaudita e, proprio per questo motivo, contrasta con la cornice scadente costruitagli intorno. Per questo, la parte diretta da Faltermeier meriterebbe un ulteriore approfondimento.

antithese-binder
La trama è la seguente: Stephen (Günther Brandl) è uno scrittore che lascia la città insieme alla moglie Mia (Miriam Fontaine) per dedicarsi alla stesura di un nuovo progetto: un libro sull’occultismo. I suoi studi però lo porteranno a cadere vittima di un incantesimo. La stesura del testo infatti alimenta uno strano malessere che, a sua insaputa, affligge la moglie. Più tardi Stephen si renderà conto che la donna è posseduta da un demone che lui stesso sarà costretto a idolatrare o a combattere.

Nel cast: Günther Brandl (Necrophile Passion), Miriam Fontaine, Melody Bayer, Martin Faltermeier, Nicole Lauer, Julia Straßer, Jonas Sommer, Thomas Binder.

Antithese-screenshot2

antithese-poster

Prodotto da Black Lava Entertainment e da Scared to Death, Antithese (Austria, Germania - 2017) è un cortometraggio horror scritto e diretto dal duo composto da Jonas Sommer e Thomas Binder, quest’ultimo regista, produttore nonché fondatore della label extreme austriaca Black Lava Entertainment. Della durata di circa trenta minuti, Antithese è un prodotto facilmente dimenticabile vista la povertà di mezzi ma soprattutto di idee con cui è stato girato. Il trailer e le still che circolavano in rete più di un anno fa lasciavano ben sperare in un valido e blasfemo prodotto sull'occultismo. Aspettative, queste, terribilmente distrutte dalla realtà dei…

Considerazioni finali

Score (Extreme) - 40%

40%

Score (Extreme)

Sommario: Antithese è un debole omaggio a La Casa di Sam Raimi. Il film però presenta, nel finale, discreti effetti speciali e una brevissima sequenza d'impatto.

User Rating: Vota per primo!
40

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Google Translate »