Southbound – Autostrada per l’inferno | Recensione film

Southbound – Autostrada per l’inferno | Recensione film

DVD horror extreme TetroVideo

Tra i film corali realizzati negli ultimi anni, l’horror antologico on the road Southbound – Autostrada per l’inferno (USA – 2015) è sicuramente un titolo di rilievo. Attualmente distribuito in Italia da Midnight Factory, Southbound è composto da cinque storie a incastro il cui filo conduttore è il triste destino che cuce fra di loro i segmenti esponendo tutti protagonisti al male generato dalla strada, luogo infernale baciato dalla morte.
Il prodotto finale è un film pessimista e la perfetta intersecazione degli episodi che si ramificano gli uni negli altri rende lineare e costante una forte dose di suspense.

Le storie che fanno parte di questa acclamata antologia avvolta tra l’altro da una suggestiva e superlativa colonna sonora (a cura di The Gifted) sono dirette da Roxanne Benjamin, Radio Silence e David Bruckner, registi già coinvolti nella trilogia V/H/S, così come lo sono anche i produttori di Southbound. Ai registi sopracitati si aggiunge anche Patrick Horvath (Entrance).

Diretto dai Radio Silence (Chad Villella e Matt Bettinelli-Olpin), “The Way Out” è l’episodio che sprizza oppressione e ansia e che dà il via al terrore. Il duo di registi è anche autore dell’episodio conclusivo (“The Way In“) che completa la storia avviata nel primo segmento.
A bordo della loro auto, Mitch e Jack sono due uomini in fuga da misteriose creature alate che li perseguitano nel vasto, isolato e afoso deserto.

southbound
Roxanne Benjamin (produttrice di The Devil’s Candy) firma la regia di Siren“, un episodio in cui le protagoniste sono tre ragazze che fanno parte di una band musicale. Il gruppo, in trasferta per un concerto, resta in panne ma viene soccorso da una coppia molto gentile che lo ospita in casa.
Sebbene ricco di cliché (tipica storia di “famiglie di pazzi”), il segmento “Siren” è carico di un forte fascino. Alcuni momenti di prevedibilità inoltre, vengono rimpiazzati da interessanti e inaspettati colpi di scena. Una delle musiciste (Fabianne Therese) ad esempio, finisce per essere l’incredibile personaggio della storia successiva, fungendo da collegamento “fisico” con il terzo episodio ovvero “The Accident“.
Roxanne Benjamin è anche autrice dell’episodio “Non cadere” (“Don’t Fall“) presente nell’antologico al femminile XX – Donne da morire (qui la recensione).

Southbound_Still_2
David Bruckner dirige “The Accident“, l’episodio più cattivo e marcio dell’antologia. Composto da una buona dose di originalità, “The Accident” presenta un buon mix di paura, dolore e crudeltà non lesinando su ottimi momenti gore e splatter e impressionanti sequenze che tengono lo spettatore con il fiato sospeso.
Un uomo a bordo della sua auto soccorre una ragazza che trova per strada e la conduce in ospedale. Nella struttura ospedaliera però sembra esserci un groviglio di maledizione e di sofferenza.

the-accident
Patrick Horvath firma la regia di “Jailbreak“, un episodio ricco di tensione e avvolto da un’atmosfera surreale, fitta di pericoli e insidie. Qui, un uomo è alla disperata ricerca della sorella di cui ha perso le tracce ormai da oltre dieci anni. La ritroverà in un paesino estremamente pericoloso e popolato da mutanti.

southbound-jailbreak
Con il segmento conclusivo “The Way In“, i Radio Silence fanno luce sulla situazione dei due uomini inseguiti da scheletri alati lasciando tuttavia inalterato un alone di mistero. In questo home invasion, due coniugi si trasferiscono insieme alla loro figlia in una nuova casa. Qui si intruforelanno dei criminali con il volto coperto da una maschera seminando terrore e panico fra le mura domestiche.

southbound2
Roxanne Benjamin, Matt Bettinelli-Olpin, David Bruckner, Susan Burke, Dallas Hallam e Patrick Horvath hanno scritto la sceneggiatura degli episodi, mentre Roxanne Benjamin, Chris Harding, Brad Miska e Greg Newman rientrano anche nella produzione del film.
Nel cast: Chad Villella, Matt Bettinelli-Olpin, Kristina Pesic, Fabianne Therese, Nathalie Love, Hannah Marks, Dana Gould, Anessa Ramsey, Susan Burke, Davey Johnson, Mather Zickel, Karla Droege, David Yow, Tipper Newton, Matt Peters, Maria Olsen, Tyler Tuione, Kate Beahan, Gerald Downey, Hassie Harrison,  Karina Fontes, Roxanne Benjamin, Damion Stephens e Larry Fessenden

Southbound – Autostrada per l’inferno è stato distribuito dalla label italiana Midnight Factory a febbraio 2018. Questo film corale gode di un’imperdibile edizione limitata (DVD e Blu-ray) accompagnata da un esaustivo booklet (con recensione, info e curiosità sul film). Ottimo packaging per il Blu-ray limited edition (amaray e slipcase cartonato). I sottotitoli sono in italiano e negli extra è presente solo il trailer del film.

Dati tecnici Blu-ray:

Durata: 89 min.
Formato: 2.35:1 1080p
Audio: Italiano 5.1 DTHS-HD MA; Inglese 5.1 DTS-HDMA
Sottotitoli: italiano
Extra: trailer

SOUTHBOUND-midnightfactory

Tra i film corali realizzati negli ultimi anni, l’horror antologico on the road Southbound - Autostrada per l'inferno (USA – 2015) è sicuramente un titolo di rilievo. Attualmente distribuito in Italia da Midnight Factory, Southbound è composto da cinque storie a incastro il cui filo conduttore è il triste destino che cuce fra di loro i segmenti esponendo tutti protagonisti al male generato dalla strada, luogo infernale baciato dalla morte. Il prodotto finale è un film pessimista e la perfetta intersecazione degli episodi che si ramificano gli uni negli altri rende lineare e costante una forte dose di suspense. Le…

Considerazioni finali

Score - 75%

75%

Score

Sommario: Southbound - Autostrada per l'inferno è un film pessimista e la perfetta intersecazione degli episodi che si ramificano gli uni negli altri rende lineare e costante una forte dose di suspense.

User Rating: Vota per primo!
75

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Google Translate »