7 Witches | Recensione Film

7 Witches | Recensione Film


7-witches-posterNegli ultimi mesi, film come The Witch e Autopsy (aka The Autopsy of Jane Doe) hanno dato nuova linfa al filone cinematografico sulla stregoneria. A questi si aggiunge senza dubbio anche la recente e sublime opera cinematografica di Brady Hall (Scrapper) dal titolo 7 Witches (USA – 2017).

7 Witches è uno spiraglio sulla stregoneria, tradizione neopagana incentrata sul culto della natura e in cui vengono effettuati rituali magici utilizzando come strumenti gli elementi naturali ovvero il fuoco, l’aria, l’acqua e la terra. Nel film non mancano banchetti, rituali orgiastici e cruenti sacrifici umani che fanno di 7 Witches un perfetto titolo horror sulle streghe.

7 Witches_still_4Questo film horror sovrannaturale sulle pratiche magiche si avvale sin da subito di una preziosa cornice (dalla fotografia cinerea) che funge da flashback sul passato dei protagonisti. L’attenzione poi si sposta ai giorni nostri, introducendo, pian piano, i personaggi e mettendo in rilievo i loro problemi, frustrazioni, desideri, sentimenti contrastanti e anche il loro destino.

7 Witches racconta la storia di un matrimonio tra due donne, Rose Boyle (Danika Golombek) ed Aggie Sklar (Megan Hensley). La famiglia Boyle raggiunge le spiagge a nord ovest di Washington dove vivono i macabri Sklar per la celebrazione delle nozze tra le due ragazze. I familiari di Rose però si troveranno di fronte a strani individui che sembrano praticare un’antica forma di stregoneria. Kate (Persephone Apostolou), contraria a quell’unione, osserva con riluttanza i preparativi del matrimonio della sorella Rose.
Il fatidico giorno si spoglierà di gioia per lasciare spazio ad eventi tragici.

7 Witches_still_1Dopo l’introduzione, l’attenzione dello spettatore è catturata dalla famiglia Sklar, i cui personaggi, dai volti indimenticabili, sono vestiti di nero (da ammirare i costumi). Uno dei tanti pregi di 7 Witches è infatti la cura con cui è stato selezionato il cast. Perfetti, in questo caso, gli attori che interpretano streghe e stregoni (Gordon Frye e Kay LaVergne Jaz, per citarne alcuni). Molto convincente anche Persephone Apostolou qui nel ruolo di Kate Boyle.

Impressionante è poi il risultato del lavoro di fotografia (Ryan Purcell) che gioca alternando colori caldi con tonalità fredde, cineree. Queste nuances meravigliosamente tetre abbracciano freddamente situazioni nefaste e immagini di una bellezza disarmante che delizieranno gli amanti del macabro. La perfezione di alcune sequenze e la meticolosità con cui sono state effettuate le inquadrature, immortalando i soggetti più cupi, sono in grado di regalare profonde emozioni. Merito, questo, di una lodevole regia che lascia il segno.

7 Witches_still_6Visivamente perfetto, 7 Witches gode anche di una storia (a cura di Ed Dougherty e Brady Hall) agghiacciante e ben sviluppata in cui sono presenti molti colpi di scena. Non è da meno la musica (Brady Hall) stridente e dal ritmo ossessivo che ben accompagna rituali e azioni sanguinarie.

Il film di Hall è, in definitiva, un incantevole involucro di ferocia che si stringe intorno ad un’anima buia.

Nel cast: Persephone Apostolou, Mike Jones, Danika Golombek, Megan Hensley, Macall Gordon, Nancy Frye, Bill Ritchie, Ben Van Dusen, Kris Keppeler, Rory Ross, Lorraine Montez , Rod Pilloud, Mike Jones, Kay Jaz, William Ritchie, Gordon Frye, Maureen Hawkins,Warren Roberts.

Negli ultimi mesi, film come The Witch e Autopsy (aka The Autopsy of Jane Doe) hanno dato nuova linfa al filone cinematografico sulla stregoneria. A questi si aggiunge senza dubbio anche la recente e sublime opera cinematografica di Brady Hall (Scrapper) dal titolo 7 Witches (USA – 2017). 7 Witches è uno spiraglio sulla stregoneria, tradizione neopagana incentrata sul culto della natura e in cui vengono effettuati rituali magici utilizzando come strumenti gli elementi naturali ovvero il fuoco, l'aria, l'acqua e la terra. Nel film non mancano banchetti, rituali orgiastici e cruenti sacrifici umani che fanno di 7 Witches un…

Considerazioni finali

Score - 80%

80%

Score

Sommario: Impressionante è il risultato del lavoro di fotografia e la notevole regia per un film visivamente perfetto quanto agghiacciante, incantevole involucro di ferocia.

User Rating: 3.85 ( 1 voti)
80

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Google Translate »