31 | Recensione Film


31Dopo Le Streghe di Salem, Rob Zombie (La casa dei mille corpi, La casa del Diavolo) si cimenta in un altro horror che, come da titolo (“31“) è dedicato alla Notte di Halloween.
Come nei suoi precedenti film, anche nella sua ultima opera cinematografica il regista riversa la sua libertà espressiva, dirigendo un film (uno slasher/horror) che riflette il suo stile inconfondibile oltre che la sua malsana fantasia a base di follia e ambientazione circense (temi ricorrenti della sua filmografia).

Con 31 si assiste ad uno show cruento con carrellate di violenza gratuita corredata da litri di sangue e di efferatezze varie portando in scena una disperata lotta alla sopravvivenza tipica dei survival horror. Il tutto si regge su una sceneggiatura (a cura di 31-still7Rob Zombie) basilare e semplice che sembra avere come obiettivo quello di mettere in rilievo il trucido scenario del gioco e il suo meccanismo.
31 è proprio questo: la proiezione di un gioco brutale a cui non serve uno script macchinoso e complesso.

In questi termini, il film di Rob Zombie funziona e viene apprezzato per la mattanza portata in scena e per quel senso di oppressione, perversione, follia e surrealismo che si dirama per tutta la durata del film.
I sadici villain (Sick-Head, Schizo-Head, Psycho-Head, Death-Head, Sex-Head), tutti diversi e particolari, rimangono impressi, così come non si scorda la sudicia location che fa da teatro ad azioni dettate dal sadismo e dal piacere degli ideatori del gioco.
Sopra le righe poi è l’interpretazione di Richard Brake, qui nel ruolo di Doom-Head.

31Trama: il 30 ottobre del 1976, cinque hippie vengono rapiti e condotti al “Murder World”, un fatiscente edificio industriale. Qui Father Devil (Malcolm McDowell) e le sue due socie, tutti vestiti in abiti ottocenteschi, li costringeranno a partecipare ad un gioco chiamato “31”. I sequestrati avranno a disposizione dodici ore di tempo per lottare per la propria vita che sarà messa in pericolo da cattivissimi e pericolosi psicopatici vestiti da clown.

Nel cast: Sherie Moon Zombie, Malcolm McDowell (Il bacio della pantera, Arancia Meccanica), Richard Brake, Judy Geeson, Meg Foster, Lawrence Hilton-Jacobs, Ginger Lynn, Daniel Roebuck, David Ury, Jeff Daniel Phillips, Jane Carr, Torsten Voges, Bari Suzuki, Pancho Moler, Elizabeth Daily e Devin Sidell.

31-blu-ray3L’Italia gode di una fantastica edizione limited edition di 31. Il film è disponibile, in versione uncut, dal 6 aprile (formato fisico e digital download) distribuito da Koch Media per l’etichetta Midnight Factory (link alla notizia).

Il Blu-ray è corredato da un booklet esclusivo in cui sono presenti una recensione del film e alcune rivelazioni di Rob Zombie in merito al crowdfunding, a 31 e alle sue fonti di ispirazione (cinematografiche e non).
All’interno della confezione sono presenti oltretutto sette bellissime card (raffiguranti i villain) per un prodotto da collezione imperdibile.
Impeccabile la qualità audio (inglese e italiano) e quella video del Blu-ray. Soddisfacente anche il comparto relativo ai contenuti speciali.

Blu-Ray:

Formato:16/9; 1080p
Durata: 102 min
Audio: Italiano-5.1 DTS HD Master Audio; Inglese-5.1 DTS HD Master Audio
Sottotitoli:Italiano
Extra: Rob Zombie: Death is the only escape; Trailer (20 min circa); 7 card da collezione dei villain

 

Dopo Le Streghe di Salem, Rob Zombie (La casa dei mille corpi, La casa del Diavolo) si cimenta in un altro horror che, come da titolo ("31") è dedicato alla Notte di Halloween. Come nei suoi precedenti film, anche nella sua ultima opera cinematografica il regista riversa la sua libertà espressiva, dirigendo un film (uno slasher/horror) che riflette il suo stile inconfondibile oltre che la sua malsana fantasia a base di follia e ambientazione circense (temi ricorrenti della sua filmografia). Con 31 si assiste ad uno show cruento con carrellate di violenza gratuita corredata da litri di sangue e di…

Considerazioni finali

Score - 70%

70%

Score

Sommario: L'Italia gode di una fantastica edizione limited edition di 31, l'ultimo film di Rob Zombie che porta in scena uno show cruento con carrellate di violenza gratuita.

User Rating: 4.3 ( 1 voti)
70

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Google Translate »