Il ragazzo ha visto l’assassino e deve morire | Recensione Film

Il ragazzo ha visto l’assassino e deve morire | Recensione Film

DVD horror extreme TetroVideo

il-ragazzo-ha-visto-l-assassino-e-deve-morireDa poco presente nella collana “Horror d’essai” di Sinister Film, Il ragazzo ha visto l’assassino e deve morire (aka Eyewitness e Sudden Terror) è sicuramente un thriller da riscoprire. Diretto nel 1970, il film è uno dei primi lungometraggi del regista inglese John Hough, che in seguito si occuperà anche di pellicole horror come Le figlie di Dracula (1971), Incubus – Il potere del male (1982) e dei più noti Dopo la vita (1973) e American Gothic (1988), considerati, questi ultimi, dei veri e propri capisaldi del cinema di genere horror.

Trama de Il ragazzo ha visto l’assassino e deve morire: su un’isola del Mediterraneo, uno statista africano in visita ufficiale viene assassinato. L’unico testimone dell’attentato è Ziggy (Mark Lester), un ragazzino dotato di grande fantasia e, proprio per questo, considerato inattendibile dai suoi familiari a causa delle sue continue storie e bugie. Gli assassini sono intenzionati ad eliminare il ragazzino che vive insieme al nonno (Lionel Jeffries), un colonnello in pensione e guardiano del faro, alla sorella (Susan George) e alla governante. Ziggy, terrorizzato, fugge di casa e tenta di mettersi in contatto con la polizia con l’aiuto di un’amichetta. L’ispettore Galleria (Jeremy Kemp) intanto, scoperta l’identità dei due spietati criminali, cercherà di mettere in salvo il piccolo Ziggy e la sua famiglia.

Il ragazzo ha visto l’assassino e deve morire è un interessante thriller, ben confezionato e dal buon ritmo, sebbene risenta di una prima parte abbastanza lenta. Il film gode di sequenze riuscite e ricche di tensione, alcune delle quali abbastanza cruente e spietate (vedasi ad esempio la parte relativa alla bambina, amica di Ziggy). Lasciano un segno anche gli ottimi caratteristi del cinema britannico (Jeremy Kemp, Lionel Jeffries e Peter Vaughan) e anche la performance di Mark Lester (Ziggy), personaggio costretto ad una fuga senza sosta e attorno cui ruota tutto il film.
Il ragazzo ha visto l’assassino e deve morire infatti punta principalmente sull’estenuante inseguimento dell’abile ragazzino da parte dei due assassini che con facilità si macchieranno di atroci delitti pur di non perdere di vista il loro obiettivo.

In definitiva, trattasi di un piccolo “gioiellino” thriller che rimane impresso e che si fa apprezzare per la suggestiva ambientazione maltese e per una sceneggiatura che, seppur semplice e scontata, tiene col fiato sospeso.

Con Mark Lester, Lionel Jeffries, Jeremy Kemp, Susan George, Peter Vaughan, Tony Bonner, Betty Marsden e Peter Bowles.

Il DVD de Il ragazzo ha visto l’assassino e deve morire proposto da Sinister Film e distribuito da CG Entertainment presenta un audio e un video discreti. Tra gli extra è presente unicamente il trailer del film.

il-ragazzo-ha-visto-l-assassino-e-deve-morire-DVDFormato: DVD
Video: 16/9 1.66:1
Durata: 88′
Audio: Dolby Digital Dual Mono | Italiano, Dolby Digital Dual Mono | Inglese
N. dischi: 1
Label: Sinister Film
Sottotitoli: italiano
Extra: trailer cinematografico

Da poco presente nella collana “Horror d’essai” di Sinister Film, Il ragazzo ha visto l’assassino e deve morire (aka Eyewitness e Sudden Terror) è sicuramente un thriller da riscoprire. Diretto nel 1970, il film è uno dei primi lungometraggi del regista inglese John Hough, che in seguito si occuperà anche di pellicole horror come Le figlie di Dracula (1971), Incubus – Il potere del male (1982) e dei più noti Dopo la vita (1973) e American Gothic (1988), considerati, questi ultimi, dei veri e propri capisaldi del cinema di genere horror. Trama de Il ragazzo ha visto l’assassino e deve…

Considerazioni finali

Score - 65%

65%

Score

Sommario: Un piccolo "gioiellino" thriller che rimane impresso e che si fa apprezzare per la suggestiva ambientazione maltese e per una sceneggiatura che, seppur semplice e scontata, tiene col fiato sospeso.

User Rating: Vota per primo!
65

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Google Translate »