La bambola del Diavolo | Recensione Film

La bambola del Diavolo | Recensione Film

DVD horror extreme TetroVideo

la-bambola-del-diavoloLa collana “Horror d’essai” di Sinister Film, custode degli introvabili cult del genere horror, si impreziosisce di un classico intramontabile ovvero La bambola del Diavolo (The Devil-Doll) di Tod Browning, il regista del celebre Freaks (1932).
La bambola del Diavolo è considerato il capostipite del filone “horror dolls movie” a base di bambole assassine.

Dopo aver passato diciassettenne anni rinchiuso ingiustamente in carcere per colpa di tre colleghi, l’ex banchiere Paul Lavond (Lionel Barrymore) evade con lo scienziato Marcel (Henry B. Walthall).
Quest’ultimo torna a casa dalla moglie Malita (Rafaela Ottiano) e rende partecipe il suo amico durante gli esperimenti a cui per anni, prima lui, poi la moglie, la coppia si è dedicata: rimpicciolire gli esseri umani alle dimensioni di bambole di pochi centimetri. Le piccole creature, prive di volontà propria, obbediscono al volere di chi dà loro ordini.
Paul cercherà di sfruttare la scoperta dell’amico per vendicarsi dei suoi tre nemici che gli hanno rovinato la vita.

Ne La bambola del Diavolo (USA – 1936), elementi fantascientifici ben si amalgamano a quelli orrorifici non tralasciando una base di drammaticità che tocca il suo culmine nel finale. In The Devil-Doll la scienza sfocia nell’orrore e diventa un mezzo attraverso cui vendicarsi. In questo contesto vengono affiancate diverse figure importanti come: il mad doctor Marcel; Malita, la moglie aiutante i cui capelli ricordano Lady Frankenstein; l’ex galeotto che per vendetta, decide di prendere il posto dell’amico nel momento in cui quest’ultimo viene a mancare.

1936_devil-dollBrowning dirige un film dalla storia interessante e unica, intinta in un bianco e nero elegante  e che, nonostante le decadi trascorse, suscita ancora molto interesse nello spettatore. Gli effetti speciali, oggi ritenuti grossolani e imperfetti, sono tuttavia ancora suggestivi. Tutto ciò che concerne le bamboline di carne e ossa poi riesce ad esercitare un certo fascino: piegate alla volontà di chi le guida, queste creature rimpicciolite sono in grado di compiere qualsiasi azione a richiesta, ovviamente anche la più crudele.

Tra il cast si eleva sicuramente Lionel Barrymore, l’attore che interpreta Paul, l’evaso che, con l’aiuto di Malita, diventerà anch’egli una sorta di mad doctor ma travestito da apparentemente innocua vecchietta fabbricatrice di “giocattoli”. Un personaggio profondo e indimenticabile che diviene il fulcro attorno a cui ruota tutta la storia.
Non sono ovviamente da meno le performance di Rafaela Ottiano (Malita) e di Henry B. Walthall (Marcel).
Nel cast anche Maureen O’Sullivan, Frank Lawton, Robert Greig, Pedro de Cordobae Lucy Beaumont.

DVD-labamboladeldiavoloSinister Film propone in DVD un classico da riscoprire e che, grazie alla suddetta label arriva per la prima volta in home video.
Purtroppo pecca nella qualità audio (volume a tratti altalenante) e video (formato immagine 4:3) mentre negli extra è presente solo la galleria fotografica.
Tuttavia trattasi di un prodotto imperdibile e che non dovrebbe mancare nella collezione di un horrorofilo.

Formato: DVD
Video: 16/9 1.33:1
Durata: 75′
Audio: Dolby Digital Dual Mono | Italiano, Dolby Digital Dual Mono | Inglese
N. dischi: 1
Label: Sinister Film
Sottotitoli: italiano
Extra: galleria fotografica

La collana “Horror d’essai” di Sinister Film, custode degli introvabili cult del genere horror, si impreziosisce di un classico intramontabile ovvero La bambola del Diavolo (The Devil-Doll) di Tod Browning, il regista del celebre Freaks (1932). La bambola del Diavolo è considerato il capostipite del filone "horror dolls movie" a base di bambole assassine. Dopo aver passato diciassettenne anni rinchiuso ingiustamente in carcere per colpa di tre colleghi, l'ex banchiere Paul Lavond (Lionel Barrymore) evade con lo scienziato Marcel (Henry B. Walthall). Quest'ultimo torna a casa dalla moglie Malita (Rafaela Ottiano) e rende partecipe il suo amico durante gli esperimenti a…

Considerazioni finali

Score - 86%

86%

Score

Sommario: Tod Browning dirige un film dalla storia interessante e unica, intinta in un bianco e nero elegante e che, nonostante le decadi trascorse, suscita ancora molto interesse nello spettatore.

User Rating: Vota per primo!
86

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Google Translate »