I migliori film horror sui vampiri

I migliori film horror sui vampiri


vampires1Insieme alla figura dello zombie, anche quella del vampiro è stata ampiamente sfruttata nella cinematografia horror. Figura malinconica e affascinante, quanto spietata e crudele, il non morto ha dominato e continua a dominare l’immaginario del cinema del brivido divenendo un’importante e indimenticabile icona dei vampire movie.
Raccogliamo, di seguito, una piccola parte della filmografia vampirica, stilando la lista di quelli che, per noi di DarkVeins, sono i migliori film su queste pallide creature della notte, consapevoli di lasciar fuori altri titoli sicuramente altrettanto validi.

15. Underworld: una lodevole saga horror di successo incentrata sulla lotta tra i vampiri (Kate Beckinsale incarna la vampira Selene) e i lycan. Il primo capitolo, dal titolo Underworld (2003), è diretto da Len Wiseman ed è seguito dai sequel Underworld: Evolution (2006) e Underworld – Il risveglio (2012). Il franchise gode anche di un prequel dal titolo Underworld – La ribellione dei Lycans (2016).

14. 30 giorni di buio (30 Days of Night): emerge fra i titoli realizzati dopo gli anni 2000 anche questo film diretto da David Slade nel 2007 e tratto dall’omonima serie a fumetti di Steve Niles e Ben Templesmith. 30 giorni di buio gode di un sequel ovvero il meno fortunato 30 giorni di buio II (30 Days Of Night: Dark Days).
In 30 giorni di buio i protagonisti, per cui ricordiamo Josh Hartnett e Melissa George, avranno a che fare con un gruppo di famelici vampiri in una piccola cittadina situata in Alaska, proprio nel periodo dell’anno in cui il sole scompare per un mese.

13. Il diario del vampiro (Vampire Journals): certamente non passa inosservato questo spin-off della saga Subspecies (composta da quattro capitoli) ideata e scritta da Charles Band e diretta da Ted Nicolau. Malinconico e dai toni macabri, Il diario del vampiro (1997) di Nicolau vede i vampiri Ash (Jonathon Morris) e Zachary (David Gunn) contendersi l’amore di Sofia (Kirsten Cerre).

12. Vampires: diretto da John Carpenter nel 1998, è influenzato da elementi del cinema western e vede protagonista una squadra di cacciatori di vampiri alle prese con pericolosi non morti capeggiati da Valek (Thomas Ian Griffith). I due seguiti, Il cacciatore di tenebre e Vampires 3 non ebbero lo stesso successo del primo capitolo.

11. Dal Tramonto all’alba: From Dusk till Dawn è un vampire movie violento diretto da Robert Rodríguez nel 1996 e vanta, nel cast, attori di spicco come George Clooney, Quentin Tarantino, Harvey Keitel, Juliette Lewis e Salma Hayek. Quest’ultima tra l’altro, nei panni di Santanico Pandemonium, è la protagonista di una sequenza erotico/horror divenuta ormai un cult.
In Dal Tramonto all’alba, i fratelli fuorilegge Seth e Richard prendono in ostaggio la famiglia Fuller che viaggia in camper al fine di raggiungere la frontiera. La loro destinazione è il Titty Twister, un bar messicano per camionisti.
I seguiti Dal tramonto all’alba 2 – Texas, sangue e denaro e Dal tramonto all’alba 3 – La figlia del boia non raggiunsero il successo del primo capitolo.

10. Ragazzi perduti (Lost Boys) – sicuramente uno dei migliori horror degli anni ’80, Ragazzi perduti (anno 1987) è divenuto un cult tra gli amanti del genere.
Una madre single si trasferisce con i suoi due figli in California. Qui uno di loro, Michael Emerson (Jason Patric), si innamora di Stella (Jami Gertz). Sfortunatamente per lui, la ragazza appartiene ad una gang di cattivissimi vampiri in motocicletta fra cui c’è David (Kiefer Sutherland).

9 Ammazzavampiri (Fright Night): è una commedia horror diretta da Tom Holland nel 1985. Il film gode di un sequel Ammazzavampiri 2 e di un dignitoso remake, Fright Night – Il vampiro della porta accanto, realizzato nel 2011 da Craig Gillespie e interpretato da Colin Farrell. Esiste anche un sequel e reboot dal titolo Fright Night 2- Sangue Fresco (Fright Night 2- New blood) del 2013.
Protagonista de l’Ammazzavampiri è un ragazzo appassionato di film horror sui vampiri. Un giorno scoprirà che il suo vicino di casa, Jerry Dandridge, è un non morto ma nessuno gli crederà.
Un film vecchio stampo realizzato con molte attenzioni. Sicuramente ideale per i nostalgici degli anni ’80.

8. Dracula il Vampiro (Dracula, Horror of Dracula) – diretto da Terence Fisher nel 1958, Dracula il Vampiro è il primo capitolo della serie sul conte Dracula realizzata dalla Hammer Film Productions e sicuramente uno dei migliori. A ricoprire il ruolo del conte Dracula è il grandissimo e compianto Christopher Lee, icona horror indimenticabile che, tra gli altri, ha interpretato questo personaggio in altri undici film (di cui sette della sopracitata serie targata Hammer).

7. Dracula: un classico intramontabile diretto da Tod Browning nel 1931 e con un indimenticabile Bela Lugosi nel ruolo di Dracula. L’attore ungherese infatti incarna un personaggio macabro ma allo stesso tempo carismatico ed elegante. Suggestivo e inquietante, Dracula di Browning regala una delle più brillanti figure vampiriche del cinema horror.

6. Il buio si avvicina (Near Dark) – In Near Dark (1987) Kathryn Bigelow porta in scena una storia a metà tra horror, western e road movie, in cui non manca il sentimentalismo. Il giovane Caleb Colton (Adrian Pasdar) si innamorerà di Mae (Jenny Wright), una dolce vampira che vive insieme ai suoi amici in una roulotte.
Ne Il buio si avvicina cambia la concezione classica del vampiro, qui rappresentato non più elegante e romantico ma violento e sporco. Una sorta di reietto della società.

5. Miriam si sveglia a mezzanotte (The Hunger): tratto dall’omonimo romanzo di Whitley Strieber, questo vampire movie classe 1983 di Tony Scott si distingue per l’eleganza nello stile registico, per la fotografia ricercata e per le straordinarie performance di Catherine Deneuve e David Bowie. Un film singolare nella storia, grazie alla maestosa sceneggiatura da Michael Thomas, Ivan Davis e James Costigan, e che vede la vampira Miriam (la Deneuve) cambiare marito ogni due-tre secoli. I suo amanti infatti, col tempo, tendono a perdere la loro eterna giovinezza, avvizzendo per poi trovare la morte.

4. Intervista col vampiro – (Interview with the Vampire: The Vampire Chronicles): il film (1994) è diretto da Neil Jordan ed è tratto dall’omonimo romanzo di Anne Rice.
In Intervista col vampiro, Tom Cruise, Brad Pitt e Antonio Banderas interpretano tre vampiri. Nel film di Jordan spicca la bravura di Brad Pitt nei panni di Louis de Pointe du Lac, un vampiro dai sentimenti nobili ma, ancor di più, è la prova recitativa sopra le righe di Tom Cruise che rimane impressa. Quest’ultimo infatti è Lestat, uno spietato non morto che decide di vampirizzare Louis per avere un compagno con cui condividere l’eternità.

3. Dracula di Bram Stoker – diretto da Francis For Coppola nel 1992, Dracula è ispirato all’omonimo romanzo scritto dall’irlandese Bram Stoker nel 1897 e ispirato alla figura di Vlad III Principe di Valacchia. Romanticismo, dramma e orrore si fondono insieme per un risultato eccezionale. Nel film di Coppola, Gary Oldman interpreta un indimenticabile Conte. Winona Ryder, Anthony Hopkins e Keanu Reeves sono rispettivamente Mina Harker, il professor Abraham Van Helsing e Jonathan Harker.

2. Nosferatu, il principe della notte (Nosferatu: Phantom der Nacht): un magnifico tributo al classico muto di Murnau. Un remake riuscito, realizzato nel 1979 e considerato un capolavoro. Il film è diretto da Werner Herzog ed è interpretato magistralmente da Klaus Kinski, qui nel ruolo del Conte Dracula. Herzog infatti propone una sorta di rivisitazione del film del 1922 presentando allo spettatore un vampiro triste che desidera la morte piuttosto che essere condannato a vivere per l’eternità.

1. Nosferatu – Il vampiro – non poteva macare Nosferatu (Nosferatu, eine Symphonie des Grauens), il film muto diretto da Friedrich Wilhelm Murnau nel 1922 e considerato il capolavoro del regista tedesco nonché uno dei capisaldi del cinema horror ed espressionista. In Nosferatu, Max Schreck è il deforme Conte Orlok mentre Gustav von Wangenheim è Hutter, l’agente immobiliare che dovrà incontrare l’oscuro cliente per fargli firmare gli atti di compravendita di una casa a Wisborg. Nosferatu è un classico intramontabile, una costante ed inesauribile fonte di ispirazione.

Quali potrebbero essere, secondo voi, altri degni candidati per questa lista?
Potete dire la vostra commentando di seguito.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Google Translate »