Agatha | Recensione cortometraggio

Agatha | Recensione cortometraggio

DVD horror extreme TetroVideo

agatha-posterAgatha (USA – 2016) è il titolo di un cortometraggio horror prodotto, scritto e diretto dall’esordiente Timothy Vandenberg e che probabilmente sarà sviluppato per un lungo nel 2017. Di Agatha colpisce subito la macabra locandina che ricorda le fotografie post mortem dell’epoca vittoriana: particolare, questo, che ritroviamo anche nel film (immagine in basso a destra).

L’aura funesta che avvolge la locandina si proietta poi nella storia (ambientata presumibilmente tra il 1800-1900) che vede protagonista una bambina povera, Sophie (Louise Ogle). Per racimolare qualche spicciolo, la piccola si reca ogni notte a casa di una donna benestante. Qui ha il compito di portare il cibo a una misteriosa anziana che vive rinchiusa in soffitta. Dopo aver posizionato il piatto accanto al suo letto, Sophie dovrà attenersi a delle regole ben precise ovvero non dovrà assolutamente avvicinarsi alla signora né parlarle o fare rumore alcuno. La curiosità della bambina però inizierà a crescere sempre di più, notte dopo notte…

agatha-1Questa la trama di Agatha, un cortometraggio horror travestito da inquietante fiaba nera. Timothy Vandenberg presenta un prodotto lodevole che ha i suoi punti forti nella regia ma soprattutto nell’elegante fotografia (Bo Webb). Il risultato è un cortometraggio riuscito, una piccola perla della cinematografia di genere.
In soli nove minuti di durata infatti Agatha presenta una storia ben delineata che intrattiene lo spettatore, lo incuriosisce e lo sorprende, soprattutto nel finale.
La sequenza agathaconclusiva pone alcuni punti interrogativi su Agatha ovvero sulla creatura allettata, accrescendo in questo modo l’intricante e sinistro alone di mistero di cui questo corto, ricco di una suspense tagliente, è pregno.

Un prodotto ben confezionato, senza dubbio e che segna con dignità l’esordio cinematografico di Timothy Vandenberg.
Da segnalare la bravura della piccola attrice, Louise Ogle, molto credibile nel suo ruolo.
Nel cast anche Penny Kohut e Jessica Farmer.
Sorprendenti anche gli effetti speciali a cura di Tony Rosen.

agatha3

Agatha (USA - 2016) è il titolo di un cortometraggio horror prodotto, scritto e diretto dall'esordiente Timothy Vandenberg e che probabilmente sarà sviluppato per un lungo nel 2017. Di Agatha colpisce subito la macabra locandina che ricorda le fotografie post mortem dell'epoca vittoriana: particolare, questo, che ritroviamo anche nel film (immagine in basso a destra). L'aura funesta che avvolge la locandina si proietta poi nella storia (ambientata presumibilmente tra il 1800-1900) che vede protagonista una bambina povera, Sophie (Louise Ogle). Per racimolare qualche spicciolo, la piccola si reca ogni notte a casa di una donna benestante. Qui ha il compito…

Considerazioni finali

Score - 70%

70%

Score

Sommario: Agatha è un riuscito cortometraggio horror travestito da inquietante fiaba nera. Ben confezionato e ricco di una suspense tagliente, segna con dignità l'esordio cinematografico di Timothy Vandenberg.

User Rating: Vota per primo!
70

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Google Translate »