L’organizzazione satanista The Satanic Temple promuove The Witch

L’organizzazione satanista The Satanic Temple promuove The Witch

DVD horror extreme TetroVideo

TSTL’organizzazione satanista fondata da Lucien Greaves nel 2013 e nota con il nome “The Satanic Temple” (TST) supporterà il film The Witch accompagnandolo durante la premiere in ben quattro città statunitensi. L’inizio del tour è fissato per il 10 febbraio e la prima tappa sarà a New York, seguita poi da quella di Los Angeles (12 febbraio), di Austin (16 febbraio) e di Detroit (in data da stabilire). Durante l’anteprima del film, l’organizzazione metterà in scena i suoi spettacoli che solitamente sono a base di nudità, danze, forme di sadomasochismo e rituali. Gli eventi saranno la giusta occasione inoltre per promuovere la loro filosofia in concomitanza con quella che loro chiamano la “nuova era satanica”.

goat_assetThe Witch è uno degli horror più attesi del 2016 e vedrà la luce nelle sale americane a partire dal 19 febbraio. Il film affonda le radici nella stregoneria del ‘600, nella magia nera e nella possessione, focalizzando l’attenzione sull’infelice vita di una famiglia del New England.
Per Jex Blackmore, la portavoce di The Satanic Temple, il film è un'”esperienza Satanica trasformativa”.

Il film è scritto e diretto da Robert Eggers. Il cast è composto da Anya Taylor-Joy, Ralph Ineson, Kate Dickie, Harvey Scrimshaw, Ellie Grainger, Lucas Dawson e Julian Richings.

Sinossi: il contadino William è costretto ad abbandonare la sua piantagione e si sposta insieme alla sua famiglia su un altro terreno. Il luogo però è maledetto e infatti non tardano a manifestarsi strani eventi fra cui la morte degli animali e l’appassimento delle colture. La scomparsa di una bambina, Thomasin (Anya Taylor-Joy) e il suo misterioso ritorno che avviene anni dopo, insospettisce gli abitanti del posto, i quali iniziano a credere che la ragazzina sia posseduta da uno spirito. L’accusa di stregoneria è inevitabile.

The Witch su iHORRORdb

Il trailer di The Witch:

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Google Translate »