Virus: Extreme Contamination – Orrore cosmico anni ’80

Virus: Extreme Contamination – Orrore cosmico anni ’80

DVD horror extreme TetroVideo

virus3Pubblicato poche ore fa il teaser poster di  Virus: Extreme Contamination, il nuovo film horror di Domiziano Cristopharo che sarà girato in Kosovo e il cui cast vedrà importanti nomi del luogo insieme a quelli italiani. Prodotto da Filmon Aggujaro e da Halil Budakova, Virus: Extreme Contamination punta sull’Horror nella sua più macabra espressione. Il film infatti si rifarà alla filmografia di genere degli anni ’80 per carpire gli aspetti più tetri e malsani delle pellicole di Maestri come Lucio Fulci e John Carpenter e per ridare nuova linfa ad un genere ormai troppo contaminato.

virusposterVirus: Extreme Contamination è ispirato al racconto “The Colour Out of Space” di H.P. Lovecraft e come tale promette una suspense tagliente e da brivido, negando qualsiasi barlume di speranza per gli spettatori come per i suoi protagonisti, che dovranno affrontare gli inizi di un nuovo mondo ricco di morte e di feroci creature mostruose. Che sia giunta l’ora del ritorno dei Grandi Antichi?

Sinossi: uno scienziato italiano va in Kosovo per studiare l’impatto di un meteorite che si presume sia la causa di alcuni strani eventi verificatisi sul posto. Una volta raggiunta la destinazione, l’uomo scopre che il corpo celeste è stato spostato presso una base militare vicina, dove tutte le persone si sono trasformate in creature mostruose.

Della sceneggiatura si è occupato lo stesso Cristopharo assieme al noto Antonio Tentori mentre la colonna sonora sarà a cura di Antony Coia. Ricordiamo che i tre hanno collaborato insieme anche nel film a episodi E.N.D. nel segmento “Reveniens“.

Il cast si compone di Michael Segal (Wrath of the Crows) e Rimi Beqiri (“Il ritorno di Elena” in 17 a mezzanotte). A loro si aggiunge la showgirl e attrice Paola Barale mentre il resto del cast è composto da  Halil Budakova, Merita Budakova, Vilson Spaqi, Adrian Vila, Hasan Lushi, Adam Kicaj, Avni Lushtaku e Faik Gashi.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Google Translate »