Scream 2 | Recensione film

Scream 2 | Recensione film

DVD horror extreme TetroVideo

locandina-scream-2Scream 2 inizia con una sequenza “metacinematografica”: alcuni ragazzi, in un cinema, assistono ad un film dal titolo Stab, ispirato alle vicende che terrorizzarono Sidney Prescott nel tranquillo paese Woodsboro. Durante la proiezione, un serial killer compie alcuni delitti. Qualcun altro prosegue la scia di sangue…
Sidney, dopo i tragici eventi dell’anno precedente, si è trasferita al college di Windsor dove tutto sembra andare per il meglio. I fatti tragici in cui si era imbattuta sono ormai solo un ricordo lontano.
Ma per Sidney l’incubo si ripresenta, forse in vesti ancora più crudeli…
Eccolo qui, il seguito, prodotto anch’esso in USA, che era decisamente evitabile e che ha fatto screditare il primo Scream.

Questo film è incredibilmente scontato. Non c’è nulla di originale, le morti sono prevedibili e il tutto ricalca, in peggio, il suo predecessore.
Se il primo era coinvolgente e ricco di suspance, questo appare noioso e ripetitivo. Ad ogni modo anche qua gli spargimenti di sangue e le morti violente non mancano.
A mio parere, prodotto solo per il successo riscosso dal primo e quindi per una questione d’incassi. Tuttavia la pellicola, al botteghino, non é riuscita a fruttare come il primo e guardandolo si potrà averne un idea del motivo…
Dispiace pensare che Wes Craven, l’ideatore di Nightmare e Freddy Krueger, possa essere coinvolto in questa mera operazione commerciale.
L’unica cosa che può essere, più o meno, interessante di questa pellicola é l’enigma che ruota attorno all’identità del killer.
Senza dubbio trascurabile!

Recensione di VAMPIRA

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Google Translate »