L’Alba dei Morti dementi | Recensione film

L’Alba dei Morti dementi | Recensione film


alba_dei_morti_dementiShaun conduce una vita disordinata e caotica: odia il patrigno, si dimentica del compleanno della madre, è un assiduo frequentatore del Winchester (un Pub frequentato da individui particolari e loschi, come pornostar e uxoricidi donnaioli) e condivide l’appartamento con Ed, uno scansafatiche attaccato alla PlayStation da sera a mattina.
Un giorno Liz, la sua ragazza, decide di piantarlo, stanca di una vita ripetitiva e priva di stimoli a cui Shaun la ha abituata.
Mentre il giovane, preso dai suoi personali problemi, vaga per le strade londinesi, in diversi contesti appaiono schermi televisivi che diffondono inquietanti notizie mentre, apparentemente, oscuri incidenti costellano il suo cammino. La presenza di una ragazza nel cortile di casa attira l’attenzione di Ed che, prontamente, trascina Shaun al cospetto della giovane.
Quella che inizialmente appare come un’ubriaca si rivela essere, in realtà, una “ritornante”, portata in vita dagli effetti provocati dal rientro, nell’atmosfera, di una sonda spaziale.
Armato di mazza, vanga, cricket e long play in vinile per Shaun inizia un’allucinante esperienza: la lotta per la sopravvivenza, contro un esercito di zombie.
Shaun, dopo aver deciso con Ed di soccorrere le persone a lui care (la madre e Liz) decide di riparare rinchiudendosi al Winchester…

l-alba-dei-morti-dementi-4
Scritto da Jems Gunn e diretto da Edgar Wright, La notte dei morti viventi (Shaun of the Dead) è un’eccezionale incursione nei territori della commedia nera da parte di due talentuosi giovani (che verrano chiamati da Romero per fare un breve cameo – come zombi – ne La Terra dei Morti-Viventi): Simon Pegg (come co-autore della sceneggiatura ed interprete nei panni di Shaun) ed Edgard Wright.
Il film, realizzato dai due giovani amanti del cinema di Romero, è intriso di citazioni e rimandi: il Market dove lavora Shaun si chiama Foree come l’interprete di colore di Zombi; la musica dei Goblin fa capolino in alcune sequenze (spassosissime) mentre il protagonista organizza un piano di “salvataggio” assieme ad Ed. Inoltre una trattoria presso la quale Shaun vuole prenotare un posto per cena, si chiama Fulci’s Restaurant.

Ma quello che più colpisce è il riuscito connubio tra commedia e horror (non scevro di momenti splatter), condito da un’eccezionale colonna sonora (memorabile il linciaggio di uno “zombi” al ritmo dei Queen).
Shaun of the Dead, oltre a divertire per 90 minuti abbondanti, tenta anche la strada del “significato” instillando il dubbio su chi siano i veri zombi. In una sequenza ad esempio Shaun, dopo essersi alzato a seguito di una notte passata all’insegna della sbronza, viene inquadrato con le gambe traballanti come un non-morto.
Dubbio, peraltro, già ampiamente offerto nella bellissima carrellata (sui titoli di testa) che presenta i personaggi prima di diventare zombi, mostrandoci come sia cambiata poco la loro vita: le commesse di un centro commerciale che lavorano come automi; alcuni cittadini che aspettano un mezzo pubblico e rispondono, meccanicamente, al suono congiunto di un cellulare; il gruppo di musicisti che avanza istintivamente al ritmo di musica…
La pellicola, nel giro di poco tempo, riscuote (all’estero) un enorme consenso di pubblico sino a raggiungere il beneplacito di Quentin Tarantino, Peter Jackson, George Romero e Stephen King.
Recensione a cura di Undying1

l-alba-dei-morti-dementi-Blu-rayDistribuito da CG Entertainment, L’alba dei morti dementi (UK, Francia – 2004) è disponibile nei formati DVD e Blu-ray (targati Universal) dal 7 marzo 2019.
L’alba dei morti dementi è il primo capitolo della “Trilogia del Cornetto” di cui fanno parte anche Hot Fuzz (2007) e La fine del mondo (2013).
Entrambe le edizioni proposte dalla label italiana sono ricchissime di contenuti extra.
Nei contenuti speciali dell’edizione Blu-ray sono infatti presenti: Parti mancanti; Carne Cruda; Parti TV; Galleria degli Zombi; Trailer; Galleria degli Storyboard; Commento al film di Simon Pegg, Edgar Wright, Nick Frost, Dylan Moran, Kate Ashfield e Lucky Davis.

l-alba-dei-morti-dementi-Blu-ray-1EDIZIONE BLU-RAY:
VIDEO: HD 1080 24p 16/9 2.35:1
DURATA: 99′
AUDIO: Italiano DTS 5.1, Inglese DTS HD Master Audio 5.1, Francese DTS 5.1, Tedesco DTS 5.1, Spagnolo Dolby Digital 5.1
N. DISCHI: 1
SOTTOTITOLI: Francese, Spagnolo, Olandese, Inglese per non udenti, Tedesco

alba_dei_morti_dementi

Shaun conduce una vita disordinata e caotica: odia il patrigno, si dimentica del compleanno della madre, è un assiduo frequentatore del Winchester (un Pub frequentato da individui particolari e loschi, come pornostar e uxoricidi donnaioli) e condivide l’appartamento con Ed, uno scansafatiche attaccato alla PlayStation da sera a mattina. Un giorno Liz, la sua ragazza, decide di piantarlo, stanca di una vita ripetitiva e priva di stimoli a cui Shaun la ha abituata. Mentre il giovane, preso dai suoi personali problemi, vaga per le strade londinesi, in diversi contesti appaiono schermi televisivi che diffondono inquietanti notizie mentre, apparentemente, oscuri incidenti…

Considerazioni finali

Score - 70%

70%

Score

Sommario: Riuscito connubio tra commedia e horror (non scevro di momenti splatter) condito da un'eccezionale colonna sonora

User Rating: Vota per primo!
70

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Google Translate »