Quando la Casa fa Paura – La casa come location di film horror

Quando la Casa fa Paura – La casa come location di film horror

DVD horror extreme TetroVideo

casa-specialeIl tema portante di un film horror che voglia raggiungere la giusta dose di “sospensione dell’incredulità” deve trovare sviluppo in una evoluzione della trama che passa, per gradi e in maniera spesso lenta, da un’ambientazione realistica e famigliare all’incubo vero e proprio, tramite un momento di contatto tra realtà e finzione che ne nasconda il passaggio.
Celeberrimi casi, mirati al tema in questione, sono i capisaldi del genere che hanno saputo, con oculatezza, applicare questo semplice (in teoria, ma non in pratica) assioma: luogo comune e abituale = terreno di pericolo.
Basterà ricordare Shining, di Kubrick: dove la casa, sottoforma di un enorme e inquietante motel isolato, è la vera protagonista del film, ed è la causa che induce il protagonista (lentamente, per gradi e senza possibilità di reversione) al delirio più puro…

Il tema della dimora “maledetta” ed infestata, a volte solo sfiorato (le case dove dimorano i killer, ad esempio, spesso tratteggiate in maniera distorta ed onirica nei film gialli), non ha un tempo ed un luogo definito e classificabile.
Si può passare da castelli e dimore medioevali (i classici derivati da Poe e diretti da Corman, ben tratteggiati, ad esempio, ne I Vivi e i Morti ed Il Pozzo e il Pendolo) a case di costruzione relativamente recente (Haunting, The Others, Oltre la Vita) , per finire in fabbricati all’avanguardia della tecnologia (13 Ghosts, Sotto Shock, Hardware)…
Anche i luoghi, spesso ubicati in zone nordiche e fredde (Slovenia, Transilvania, Russia) non sono assolutamente associabili al tema: per paradosso ci sono esempi di case ambientate in zone solari e festive, ma non meno inquietanti (La Casa 4, Inferno, L’Aldilà)…
In termini tematici, poi, si spazia dalla classica infestazione spiritica (stile Poltergeist o Amityville) a quella demoniaco/stregonesca (Suspiria, Delirium house, La Casa di Mary, La Casa 4 e La Casa 5), non senza passare dalla presenza –forse più inquietante- di un serial killer che ha sigillato ogni via di uscita prima di iniziare il suo percorso di Morte (Deliria, L’Assassino ha Riservato 9 Poltrone, I Tre Volti della Paura, L’Ultima Casa a Sinistra, La Casa Sperduta nel Parco, Nove Ospiti per un Delitto, Mamba).
Tutto questo per premettere che il campo è estremamente vario e stratificato e che una sua trattazione, più vicina alla completezza, necessiterebbe di uno spazio molto più ampio e di una adatta separazione in sottocategorie (fantasmi, streghe, killer) che vengono qua solo abbozzate.

Spaventi Orientali

Recentemente il cinema horror orientale (che pure ha una tradizione assai molto più ampia) è stato scoperto anche in occidente.
Il successo di The Ring diretto da Hideo Nakata, cui segue The Grudge di Takashi Shimizu, e The Eye dei fratelli Pang, apre le porte al cinema giapponese e coreano al nostro paese e all’America (che subito si predispone ai remake istantanei, in chiave occidentale)…
Questa tipologia horror orientale è sempre basata sulla presenza di inquietanti presenze (o entità) che dimorano all’interno di una casa (The Grudge), di un oggetto (The Ring) o di una parte organica (The Eye) e si manifestano, sempre, sottoforma di inquetanti e subliminali visioni oniriche.
In ogni caso, sia che il luogo stesso ne sia infestato, sia che si tratti di cose o parti anatomiche, la storia verte su una particolare casa dalla quale tutto trae origine.
Mentre da noi giunge nelle sale questa parte produttiva del filone, che ha ormai saturato anche il pubblico più smaliziato (The Phone e The Call si fondono e confondono tra loro, nella memoria degli spettatori, ormai in grado di vedere in anticipo –con la memoria- un film horror orientale di questo tipo, sempre meno originale e più conforme ai modelli), tutta la porzione più viscerale, splatter ed esplicita circola sottoforma di dvd import, e difficilmente potrà mai godere di una distribuzione (anche il mercato home video è, al momento, precluso al genere).

Le Violenze Sessuali Dietro le Pareti Domestiche

Oltre al già citato Porno Shop della 7° Strada (cifr. Paragrafo Il killer, ospite indesiderato), Joe D’Amato, questa volta puntando però al pubblico dei “porno”, realizza la versione più hard in assoluto della tematica con Hard Sensation: dove tre belle e giovani ragazze (tra le quali spicca la notevole Dirce Funari) dovranno passarne di cotte e di crude, prima di ottenere la meritata (e spietata) vendetta… Anche tale Baron Corvo (sembrerebbe Alberto Cavallone, celato dietro lo pseudonimo), confeziona il brutalissimo e amorale Baby Sitter: dove la protagonista che dà titolo al film ne deve sopportare di ogni sorta, reclusa nell’abitazione di un folle psicopatico…
Una delle pellicole più intriganti, sensuali e strane che si colloca sul piano dell’erotismo (virato in chiave sadiana) è firmata da Gerard Kikoine (in seguito autore di rifacimenti horror quali Sepolto Vivo e Dott. Jeckill e Mr. Hyde): Memorie di Una Baronessa, dove la bella e conturbante Brigitte Lahaye viene tormentata e umiliata da due sadici e una sadica (forse la peggiore), previo lavaggio mentale derivato da segregazione e sottomissione all’interno di un tetro appartamento…
Un po’ quello che, con termini letterari più “alti” e nobili, avanzava Hystoire D’O, dove Corinne Clèry viene segregata dentro un’enorme villa con il fine ultimo di divertire, subendo ogni sorta di umilizione, il proprietario e i suoi accoliti. Anche Le Disavventure Erotiche di Candy pare essere ispirato a questi modelli “maestri”, tanto che si nota una violenta scena di aggressione, culminante con un’incredibile e sfrontata somministrazione di enteroclisma, ai danni della, tanto pudica quanto violata, bella (e polposa) interprete. Tema affrontato anche (e più spesso) da Jess Franco, che legge (e propone) sotto la stessa ottica (ma con risultati davvero mediocri) Justine: le Disavventure della Virtù.

Pellicole che vedono una casa come location dell’orrore:

… e tu vivrai nel terrore! L’Aldila (1980)
13 ghosts (2002)
5 tombe per un medium (1966)
7 bambole per la Luna d’Agosto (1971)
7-Hyden park- la casa maledetta (1985)
Amityville 3 (1983)
Amityville dollhouse (1988)
Amityville horror (1979)
Amityville possession (1982)
Arancia meccanica (1971)
Baby sitter (?)
Chi è entrato nella mia casa? (1986)
Chi è sepolto in quella casa? (1989)
Chi sei? (1976)
Chi vive in quella casa? (1988)
Contronatura (1969)
Deliria (1987)
Delirium house (1978)
Devonsville terror (1983)
Dott. Jeckyll e mr. Hyde (1988)
Entity (1982)
Gli orrori del castello di Norimberga (1972)
Hard sensation (1982)
Hardware (1990)
Haunting – Presenze (1999)
House of the dead (2004)
Hystoire d’O (1976)
I 3 volti della paura (1963)
I lunghi capelli della morte (1965)
I tre volti della paura (1963)
I vivi e i morti (1960)
Il boia scarlatto (1965)
Il fantasma di Sodoma (1987)
Il miele del Diavolo (1986)
Il porno shop della 7° strada (1987)
Il pozzo e il pendolo (1961)
Inferno (1980)
Justine: le disavventure della virtù (1969)
Killing birds- raptors (1987)
L’anticristo (1974)
L’assassino ha riservato 9 poltrone (1976)
L’esorcista (1973)
L’orribile segreto del dott. Hichcok (1962)
L’ultima casa a sinistra (1974)
La carne (1991)
La casa (1982)
La casa 2 (1987)
La casa 3 (1988)
La casa 4 (1989)
La casa 5 (1991)
La casa 7 (orig. House 3 – 1989)
La casa al n. 13 in horror street (1990)
La casa che grondava sangue (1970)
La casa con la scala nel buio (1983)
La casa dagli orrori nel parco (1974)
La casa dalle finestre che ridono (1976)
La casa degli orrori- le figlie di Dracula (1971)
La casa dei 1000 corpi (2004)
La casa dei fantasmi (1958)
La casa del sortilegio (1981)
La casa del sortilegio (di U. Lenzi, 1989)
La casa dell’Orco (1987)
La casa delle anime erranti (1989)
La casa delle ombre lunghe (1983)
La casa delle ombre maledette (1971)
La casa di Helen (1992)
La casa di Mary (1981)
La casa maledetta (Dead birds, 2002)
La casa nel tempo (1989)
La casa sperduta nel parco (1978 – 1984)
La casa stregata (1982)
La casetta degli orrori (Doom Asylum, 1987)
La dolce casa degli orrori (1989)
La finestra sul cortile (1954)
La fontana della vergine (1959)
La maschera del Demonio (1961)
La settima donna (1978)
La vendetta di Lady Morgan (1965)
La vergine di Norimberga (1963)
Le disavventure erotiche di Candy (?)
Lisa e il Diavolo (1974)
Lo spettro (1963)
Malabimba (1976)
Mamba (1988)
Memorie di una baronessa (?)
Non aprite quella porta (1974)
Non aprite quella porta 3 (1988)
Nove ospiti per un delitto (1977)
Oltre la vita (legend of hell house, 1973)
Poltergeist (1982)
Quella villa accanto al cimitero (1981)
Sepolto vivo (1988)
Shining (1980)
Sotto shock (1989)
Spiritika (1985)
Spookies (1985)
Stupro (1976)
Suspiria (1977)
The call (2003)
The eye (1999)
The grudge (2003)
The house – Chi è sepolto in quella casa? (1983)
The others (2002)
The phone (2002)
The ring (1998)
Totò cerca casa (1949)
Un urlo dalle Tenebre (1975)
Wrong turn (2002)
Zeder (1983)

 

Speciale a cura di Fabio Pazzaglia

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Google Translate »